Agricoltura, la Campania a Düsseldorf per Prowein 2019

19

La Direzione generale Politiche Agricole ha in programma la partecipazione alla manifestazione fieristica Prowein in programma a Düsseldorf dal 17 al 19 marzo 2019, una delle fiere leader del settore internazionale di vini e liquori, inserite nel piano di promozione dell’agroalimentare campano.
L’area espositiva sarà un isola di m. 15 x 10,50, per complessivi 158 mq, tale da consentire il coinvolgimento di circa 25 imprese enologiche e di liquori campane. La scorsa edizione, ProWein 2018, ha registrato un ulteriore incremento in termini di espositori e visitatori rispetto all’edizione del 2017, totalizzando 6.870 espositori provenienti da 64 diversi Paesi e oltre 60.000 visitatori, di cui oltre il 50% costituito da operatori provenienti da 133 Paesi diversi che per la maggior parte operano come top o middle managers del settore. Dunque, un terreno fertile per il business e per la promozione del proprio marchio. Alle aziende campane selezionate verranno offerti i seguenti servizi: assistenza in loco di personale regionale; postazione singola con logo aziendale, scaffali per esposizione bottiglie, tavolino con sedie; servizio di interpretariato generale per l’intera durata della fiera; inserimento nel catalogo ufficiale della fiera e eventuali altre azioni promozionali; deposito vini e frigoriferi comuni; servizio ghiaccio e bicchieri. Le imprese enologiche e liquoristiche campane interessate devono far pervenire manifestazione di interesse entro le ore 13 del 22 ottobre alla UOD 52-06-09 all’indirizzo e-mail: portale.agroalimenta@regione.campania.it, utilizzando l’apposito format. Il trasporto delle campionature espositive e del materiale pubblicitario è a carico delle imprese espositrici che dovranno garantire l’arrivo dei prodotti entro il giorno dell’allestimento. Le aziende selezionate dovranno compartecipare all’iniziativa con un contributo compreso tra 1.400 e 1.600 euro, sarà determinato compatibilmente con il numero di istanze pervenute. Le modalità e i termini di versamento del contributo saranno successivamente comunicati alle ditte ammesse. Sono ammesse a partecipare le aziende enologiche campane interessate a produzioni a marchio collettivi (Dop e Igp), e liquori tipici campani.