Agroalimentare irpino: eccellenze in digitale

26

Servizi hi-tech gratuiti per le imprese appartenenti al settore agroalimentare e vitivinicolo, con particolare riferimento alle produzioni tipiche dell’Irpinia: la Camera di Commercio di Avellino lancia un nuovo bando per favorire Servizi hi-tech gratuiti per le imprese appartenenti al settore agroalimentare e vitivinicolo, con particolare riferimento alle produzioni tipiche dell’Irpinia: la Camera di Commercio di Avellino lancia un nuovo bando per favorire la digitalizzazione delle filiere produttive del made in Italy in attuazione del Protocollo di intesa siglato il 22 aprile 2014 tra Unioncamere e Google Italy. Chi può partecipare Al bando possono partecipare le Pmi che hanno la sede legale e operativa in provincia di Avellino; regolarmente iscritte ed attive nel registro delle imprese; che dichiarano di esercitare a titolo principale un’attività nell’ambito della filiera del settore agroalimentare o vitivinicolo; in regola con il pagamento dei diritti camerali e con gli obblighi previdenziali come attestato dal Documento unico di regolarità contributiva (Durc) che sarà richiesto dalla Camera di Commercio d’ufficio. I servizi offerti I servizi che saranno erogati a titolo gratuito possono consistere in azioni di sensibilizzazione, divulgative e promozionali (ad esempio seminari, workshop per illustrare le potenzialità del digitale); azioni di affiancamento e primo orientamento (potenzialità e benefici del digitale in relazione all’impresa e al settore nel quale essa opera); azioni di assistenza e orientamento per l’individuazione di percorsi di ottimizzazione/miglioramento del digitale in relazione all’impresa e al settore nel quale opera; azioni di coaching per la definizione di una strategia finalizzata all’internazionalizzazione attraverso il web. Cronoprogramma Tutte queste attività verranno svolte entro il mese di febbraio 2015. Per l’adesione al progetto è necessario compilare direttamente online il modulo di manifestazione di interesse sul sito internet www.av.camcom.gov.it, che va inviato allegando la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del titolare/legale rappresentante dell’impresa entro le ore 12 del 17 ottobre 2014, esclusivamente per via telematica a mezzo Pec aziendale dell’impresa richiedente, in formato pdf e sottoscritta con firma digitale dal titolare/legale rappresentante, all’indirizzo di posta elettronica certificata: areaimpresa@av.legalmail.camcom.it La selezione Sarà selezionato un numero massimo di 20 imprese appartenenti al settore agroalimentare e di 20 imprese del settore vitivinicolo secondo precisi criteri: ordine cronologico di presentazione della domanda; possesso di certificazioni di qualità e di prodotto, premi e riconoscimenti; numero dipendenti; volume di fatturato; percentuale export su fatturato; partecipazione all’attività formativa camerale in materia di web, marketing negli ultimi tre anni. La Camera di Commercio di Avellino pubblicherà sul proprio sito l’elenco delle imprese selezionate in base alle richieste pervenute.


Servizi offerti Azioni di sensibilizzazione, divulgative e promozionali Azioni di affiancamento e primo orientamento Azioni di assistenza per l’individuazione di percorsi di ottimizzazione/miglioramento del digitale Azioni di coaching per la definizione di una strategia finalizzata all’internazionalizzazione attraverso il web Chi può partecipare Pmi con sede legale e operativa in provincia di Avellino appartenenti alla filiera del settore agroalimentare o vitivinicolo Aziende da selezionare 20 del settore agroalimentare 20 del settore vitivinicolo Scadenza Ore 12 del 17 ottobre 2014