Agroalimentare, Napoli terza per startup innovative

69

Sono 130 le start-up innovative in Italia che si occupano di agroalimentare, tra coltivazione, pesca, produzione e settore vitivinicolo secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati del registro imprese relativi alle sedi di impresa iscritte come start up innovative al 1 marzo 2018.
Milano e’ prima in Italia con 12 imprese su 130, il 9,2 per cento del totale nazionale. Al secondo posto un’altra lombarda, Bergamo, con 11 start-up innovative (8,5 per cento) mentre terza e’ Napoli con 6 (4,6 per cento). La meta’ delle start-up innovative opera nel settore dell’industria alimentare mentre una su tre nelle coltivazioni agricole. Il 17 per cento delle start up innovative del settore agricolo e’ a gestione femminile e il 21 per cento a prevalenza giovanile.