Agroalimentare, nasce a Napoli l’Accademia dei maestri pizzaioli gourmet

46

Nasce l’Accademia Maestri Pizzaioli Gourmet: un organismo che avrà il compito di salvaguardare e promuovere la qualità della pizza e il lavoro di tanti pizzaioli e professionisti che da sempre la ricercano. Sarà presentata il prossimo 8 novembre a Napoli, nel chiostro di Palazzo Caracciolo. Si parte da Napoli, per abbracciare, sotto una sola sigla, AmpGourmet tutti coloro, che in Italia e all’estero, lavorano per fornire ai propri clienti il massimo degli standard enogastronomici, sia dal punto di vista qualitativo che nutrizionale. L’Accademia sarà una sorta di albo dei Maestri Pizzaioli: lavoreràcome organismo a difesa dei maestri pizzaioli, ma funzionera’ anche come ente impegnato in alta formazione per la crescita costante, per l’aggiornamento e per scoprire tutto quello che offre il mercato. Sara’ l’unico organismo sul territorio nazionale ed internazionale a tutelare e promuovere questi valori. L’idea e’ di Giuseppe Vesi, maestro pizzaiolo, imprenditore e patron del brand “pizza gourmet” a Napoli e Milano, che da anni lavora al progetto della pizza gourmet. “In realta’ – spiega Vesi – quel tipo di pizza rappresenta un ritorno alle origini, a quando cioe’ non esistevano le farine raffinate e gli ingredienti erano tutti salutari. Senza chiamarli cosi’ quei maestri usavano ingredienti a chilometro zero, c’era il lievito madre che ogni pizzaiolo personalizzava a modo suo, l’impasto risultava digeribile senza sofisticazioni. Quello che oggi noi tutti chiamiamo gourmet”. Il progetto si rivolge a tutti quei pizzaioli che, dalla Val d’Aosta alla Sardegna e fuori dai confini italiani, lavorano con questi standard, utilizzando anche tecniche moderne, i quali spesso, non ottengono la giusta visibilita’, che potrebbe rappresentare un momento di espansione e crescita.