Agroalimentare, per la castagna di Roccamonfina arriva il marchio Igp

73

Si conclude l’iter per il riconoscimento del marchio Igp della castagna di Roccamonfina, nel Casertano. “Era una battaglia da intraprendere pur sapendo le grosse difficoltà e la lungaggine dell’iter questa conquista porterà ad una rimonta del settore della castanicoltura, dopo anni di crisi dovuta al ridimensionamento vertiginoso della produzione a causa del Cinipile”. Così il Presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero, che negli anni ha sostenuto l’iter intrapreso dal comitato promotore per ottenere il marchio Igp delle castagne fresche ed essiccate coltivate in otto Comuni dell’area del Parco di Roccamonfina e del Monte S. Croce. “Fortunatamente – valuta Oliviero – la produzione in questi ultimi anni si è, se pur a fatica, ripresa. La valorizzazione del prodotto con il marchio Igp, significa un rilancio importante del comparto che avrà una positiva ricaduta sull’intero territorio”. L’ufficialità dell’attribuzione arriva dalla pubblicazione del disciplinare sulla Gazzetta ufficiale.