Ai Concerti nel Parco 2024 Lemper, Timi, Servillo, Massini e Formigli

12

Roma, 22 mag. (askanews) – Dodici grandi spettacoli nella splendida cornice del Parco della Casa del Jazz a Roma per la 34esima edizione del Festival “I Concerti nel Parco” Estate 2024, organizzato da I Concerti nel Parco ETS, dal primo luglio al 2 agosto 2024.

Al via il primo luglio con la prima a Roma di “Nevica sulla mia mano”, tributo alla collaborazione umana ed artistica tra Lucio Dalla e Roberto Roversi ispirato all’album discografico omonimo con Peppe Servillo & Anidride Solforosa, formazione nata nel 2021 a Bologna, che unisce l’anima autoriale degli Avion Travel all’approccio progressive del’Orchestra di Piazza Vittorio in uno spettacolo tra musica, narrazione e poesia arricchito dalla videoproiezione delle illustrazioni del fumettista Igort.

La rassegna prosegue martedì 2 luglio con una nuova produzione presentata in prima a Roma, “Titanic”, ovvero il pianeta affonda ma l’orchestrina continua a suonare, con la coppia di giornalisti e noti volti televisivi formata da Corrado Formigli e Stefano Massini che approda sui palchi teatrali, tra giornalismo, storytelling e musica live con Tazio Aprile, tastiere, Luca “Roccia” Baldini, basso, Massimo Ferri, chitarre, Mariel Tahiraj, violino. Un esperimento di teatro civile, che finalmente tenta di accendere una luce sulla crisi climatica troppo a lungo ignorata.

Giovedì 4 luglio, sempre in prima romana “Beck Steig” il nuovo spettacolo musicale del noto duo partenopeo Ebbanesis, alias Viviana Cangiano e Serena Pisa, che ci fa vedere, come attraverso il buco della serratura, le due artiste in un camerino, in quel tempo fatto di preparazione, intimità, goliardìa, confidenze, incomprensioni, chiarimenti, idee, concentrazione, che di fatto precedono il concerto in pubblico. Teatro-canzone denso di acrobazie vocali, musicali e recitative.

Sabato 6 luglio è la volta di “Replay” con l’Orchestra Papillon diretta da Roberto Nobilio, costituita da giovani e giovanissimi ragazzi e ragazze si esibisce per il secondo anno consecutivo per I Concerti nel Parco. In programma musiche di Marquez, Shostakovich, Schubert, Mancini. Madrina d’eccezione della serata è Caterina Guzzanti che condurrà la Lotteria “Win the show”, con premi in ambito culturale e di spettacolo.

Lunedì 22 luglio, tappa a Roma del Tour Europeo 2024, per “Coda” The Final Show del famosissimo duo Igudesman & Joo che con il loro umorismo, arrangiamenti innovativi e uno spettacolo concepito come un “imprevedibile e delizioso caos”, presentano una summa che punta i riflettori su quello che è stato il loro viaggio musicale nel corso degli anni e che si concluderà alla fine del 2025.

Martedì 23 luglio tocca a “Anima Brasileira” Brazilian Lyrical Soul, tappa a Roma ed unica data italiana, del Trio di Monica Salmaso con Teco Cardoso e Nelson Ayres, che esplora il canzoniere brasiliano di vari tempi e vari stili descrivendo l’anima lirica brasiliana dove si incontrano il rustico universo urbano della samba e del valzer.

Mercoledì 24 luglio, lo spettacolo di danza “Anima Explora” (Premio Siae “Per Chi Crea” ed. 2023) della Compagnia Balletto di Roma che estende i propri orizzonti attraverso la collaborazione con i giovani artisti Daniele Rommelli (ballerino e coreografo eclettico appassionato di urban, black culture, recitazione e pittura) e Jolomi Uruden (ballerino e coreografo di break dancing, musicista).

Giovedì 25 luglio, in Prima a Roma “Dell’amore della guerra e degli Ultimi” Dedicato a Faber uno spettacolo teatrale e musicale ideato e messo in scena da Stefano Fresi e Cristiana Polegri, saxofoni, voce, ed Egidio Marchitelli, chitarra. Un susseguirsi di canzoni, pensieri tratti dai diari di Fabrizio De André, per gli amici Faber, e monologhi originali che affrontano tre grandi temi cari al grande cantautore, per celebrarlo e raccontarne la scottante attualità.

Domenica 28 luglio, prima a Roma di “Un uomo chiamato Bob Dylan”, Frammenti di vita, di opere e “miracoli” del leggendario songwriter americano in un suggestivo spettacolo di racconti, suoni e visioni, scritto e interpretato dal giornalista, scrittore e musicista Ezio Guaitamacchi che vede Davide Van de Sfroos nell’inedito, triplo ruolo di musicista, attore e pittore, calarsi nei panni di Bob Neuwirth, cantautore amico di Dylan. Mentre Andrea Mirò, direttore musicale dello show, interpreta la figura di Joan Baez con la vocalist Brunella Boschetti a completare il cast.

Lunedì 29 luglio è la volta di “Time traveler”, un viaggio attraverso 40 anni di successi con Ute Lemper, tappa a Roma dell’ultimo progetto della grande cantante, attrice e performer, ormai un’habitué de I Concerti nel Parco, che ripercorre la sua fonte originale di ispirazione, dall’incontro con Todd, 23 anni fa, suo partner di vita e di lavoro, fino al presente, alla bellezza e al privilegio di fare musica insieme.

Giovedì 1 agosto una nuova produzione in prima assoluta “Salomè” di e con Filippo Timi che sceglie ancora una volta I Concerti nel Parco per presentare un nuovo progetto con un suo testo scritto per l’occasione, liberamente ispirato alla “Salomè” di Oscar Wilde. Sul palco con Timi, che ne cura anche la drammaturgia e la regia, l’attrice Carlotta Gamba, l’attore Barnaba Bonafaccia il danzatore umbro Mattia Chiarini, Rodrigo D’Erasmo, violinista, direttore d’orchestra e cantante, e Mario Conte, pianista, compositore e ricercatore.

Grande chiusura per I Concerti nel Parco all’insegna dell’opera lirica e del teatro in occasione del centenario dalla morte di Puccini venerdì 2 agosto in Prima a Roma lo spettacolo “Prime donne” Eroine e vittime nell’opera di Giacomo Puccini di e con Laura Morante, che firma anche il testo che analizza i profili psicologi e le peculiari caratteristiche delle tragiche figure femminili protagoniste delle opere del grande compositore lucchese. Arie d’opera e brani strumentali di Puccini eseguiti dalla giovane soprano Francesca De Blasi e dai musicisti Davide Alagna e Antonello D’Onofrio.

“Sono particolarmente fiera e felice del cartellone di questa edizione numero trentaquattro del festival – commenta la direttrice Teresa Azzaro – Non sempre si riesce, e questa volta invece si, a presentare un programma in cui ci si ritrova completamente, produzioni di spettacolo belle e particolari, che riflettono ognuna a suo modo quello che da sempre è lo spirito guida del festival, la ricerca di novità che possano essere anche chiavi di lettura della nostra vita, del nostro modo di sentire, del nostro tempo. Grazie a tutti gli artisti, autori e interpreti, ed a quegli operatori culturali che vedono I Concerti nel Parco, come lo spazio giusto nella grande arena dell’Estate Romana, per la presentazione di questi spettacoli”.

La XXXIV edizione del Festival I Concerti nel Parco, Estate 2024 è sostenuta dal MiC Ministero della Cultura Direzione Generale Spettacolo; e tra i vincitori dell’Avviso Pubblico Triennale 2023 – 2025 della Regione Lazio Direzione Generale Cultura e Lazio Creativo, di cui si è in attesa di conoscere gli esiti per annualità 2024. Il progetto è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale ‘Estate Romana 2023-2024’ curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE

L’edizione 2024 è realizzata in collaborazione con – Fondazione Musica per Roma per Casa del Jazz.