Al Comune di Napoli una premiazione per le iniziative in favore del Benin

47
In foto il dibattito al Comune di Napoli prima della premiazione
di Bruno Russo 
Alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, del presidente del consiglio comunale Alessandro Fucito e dei consoli della Repubblica del Bénin Giuseppe Gambardella, della Repubblica Bolivariana del Venezuela Amarilis Gutiérrez Graffe e del Nicaragua Gerry Danesi, si è svolta il giorno 11 dicembre 2017 nella sala Giunta di Palazzo San Giacomo la cerimonia di consegna di riconoscimenti a Isaia della Ragione, in memoria del figlio Luigi, e alle piccole Benedetta Di Donna e Viola Cantilena.
La cerimonia, è stata presentata dalla dottoressa Filomena Domini del Centro Culturale studi storici di Eboli ed è stata arricchita dalla proiezione di video inerenti le missioni umanitarie compiute negli ultimi sei anni e dalle testimonianze dirette vissute in Bénin.
Un riconoscimento all’impegno a favore della solidarietà e delle iniziative umanitarie in Bénin. Così il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Fucito ha voluto evidenziare la lunga attività svolta dal Consolato del Bénin a Napoli, e l’impegno profuso per portare avanti campagne di solidarietà ed iniziative a favore della realtà africana. Si tratta di un segnale della possibilità di creare relazioni internazionali improntate alla pace, alla solidarietà e alla convivenza tra i popoli, in un’epoca nella quale le guerre continuano a rappresentare una minaccia planetaria. Le azioni dei tanti cittadini che collaborano ai progetti, ed in particolare quelle delle tre persone premiate oggi, ha concluso il presidente Fucito, rappresentano dei “tasselli” che consentono ai cittadini di esserci in maniera diversa. Il console del Bénin Giuseppe Gambardella, ricordando la lunga amicizia e collaborazione con il Consiglio Comunale di Napoli, ha evidenziato come le iniziative umanitarie portate a termine in Bénin rappresentano il migliore strumento per restituire dignità a questi paesi, e si è detto fiero ed onorato che nella sua comunità, Bacoli, il gesto di generosità dei genitori del giovane Luigi Della Ragione, deceduto pochi mesi fa in un incidente stradale, abbia permesso la donazione di organi  per poter salvare altre giovani vite; ed inoltre il gesto delle Associazioni Sorridi Konou Konou Africa, Un Sogno per il Benin, Missione Africa, Arcobaleno della Vita che dopo aver  realizzato la ristrutturazione del centro di salute materno-infantile di  Ganvié, in Bénin, hanno deciso di intitolarla “Luigi Della Ragione – L’Angelo Azzurro”. Per la console della Repubblica Bolivariana del Venezuela Amarilis Gutiérrez Graffe, la pace deve essere il primo obiettivo da perseguire in una comunità , e Napoli in questo rappresenta un grande esempio. Il console del Nicaragua, Gerry Danesi, ha apprezzato la presenza delle istituzioni all’incontro: una testimonianza di amicizia e solidarietà tra paesi diversi, vero antidoto all’indifferenza. Il sindaco Luigi de Magistris ha evidenziato che i termini usati negli interventi di stasera – amore, emozione, solidarietà, fratellanza – non saranno mai nelle statistiche per valutare la qualità dei territori, eppure rappresentano parametri fondamentali per stabilire la loro vera risorsa, e cioè la felicità, contro ogni logica che invece vuole la ricchezza di un popolo misurata solo su criteri economici.
Sono altri quindi i parametri della felicità di un popolo, per questo è importante puntare sui diritti umani, sui valori sanciti nei più importanti testi giuridici del nostro tempo – come il dovere dell’accoglienza – contro le logiche del capitale finanziario e delle comunità del rancore. Si potrà essere credibili, ha concluso il Sindaco, solo costruendo ponti ed elaborando percorsi di pace. Al termine della manifestazione, alla quale hanno partecipato anche l’assessora Alessandra Sardu, l’assessore Carmine Piscopo, la presidente della commissione Welfare del Consiglio Comunale Maria Caniglia, l’ex-sindaco del Comune di Bacoli Josi Della Ragione ed il presidente del consiglio comunale di Bacoli Mancino, oltre ai rappresentanti delle tante associazioni attive in Bénin, si è svolta la cerimonia di consegna dei riconoscimenti ad Isaia Della Ragione, in memoria del figlio Luigi, e alle giovani Benedetta Di Donna e Viola Cantilena che si sono impegnate in campagne di solidarietà per la realizzazione di un pozzo e per la raccolta di giocattoli e zainetti per i bambini del Bénin.