Al Pronto soccorso del Cardarelli guardie giurate disarmate. La denuncia del sindacalista Alviti

444
in foto Giuseppe Alviti
“Da una denuncia del Sngg Italia (il sindacato delle guadie giurate)  apprendiamo che all’ Ospedale Aorn Cardarelli di Napoli prestino servizio, anche al Pronto soccorso, Guardie Giurate non munite di titoli o porto d’ arma. La cosa è molto grave poiché oltre ad un illecito penale è in gioco la tutela delle persone in divisa e quelle in camice bianco. L’ illecito nasce dal fatto che il committente paga per avere guardie giurate armate e non viceversa. Le Gpg senza i dovuti titoli non possono prestare servizio”. A renderlo noto è il presidente dell’Angpg, Giuseppe Alviti. “Pertanto – continua la nota – l’ Associazione nazionale guardie particolari giurate ha inoltrato richiesta di incontro per discutere del gravissimo stato delle cose al direttore generale dell’ Aorn Cardarelli,  Antonio D’ Amore, al responsabile operativo della vigilanza privata che ivi presta servizio, al Prefetto di Napoli Marco Valentini e al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.
La richiesta d’ incontro sociale e di categoria si è resa opportuna proprio per salvaguardare i diritti dei lavoratori in divisa e la tutela fisica di medici e infermieri nonché degli afferenti stessi alla struttura ospedaliera”.