Al Teatro Metropolitan di Sant’Anastasia il live show di Antonio Merone

68

Al Teatro Metropolitan di Sant’Anastasia tutto esaurito per una “Felicissima Sera” di Antonio Merone che ha festeggiato anche i suoi 35 anni di attività teatrale.
Nel primo atto, condotto dal giornalista Giuseppe Nappa, direttore del quotidiano online “Occhio All’Artista Magazine,” c’è il racconto del percorso artistico di Merone con esibizioni in abiti da scena. Durante il lockdown l’attore ha ideato il Teatro da Casa Merone e ha registrato circa 100 canzoni. Il Comune del suo paese, Sant’Anastasia, ha voluto premiarlo proprio “per aver continuato ad allietare il suo pubblico anche in un momento così particolare e delicato”.
Ospiti dello spettacolo il grande tenore Luca Lupoli, Domenico Di Marzo alla voce e alla chitarra e Lino Stellato al violino; alla tastiera Giovanni Sepe.
Nella seconda parte Antonio Merone ha ricordato il grande Nino Taranto con la farsa ‘Na cammera affittata a tre di Antonio Petito in cui ha recitato con parte della sua compagnia; Attilio Miani, Annamaria Varetti, Carmine Beneduce, mentre la regia dello spettacolo è stata di Antonino Laudicina.