Al Teatro San Carlo la Cantata per San Gennaro composta nel 1775: è la prima esecuzione in tempi moderni

79
in foto il teatro San Carlo di Napoli

Domani, venerdì 4 novembre alle ore 20 in occasione dei 285 anni dalla fondazione del Teatro di San Carlo, il Lirico di Napoli omaggia il santo patrono della città con la prima esecuzione in tempi moderni della Cantata per San Gennaro composta nel 1775 da Pasquale Cafaro che vedrà Orchestra e Coro sotto la direzione di José Luis Basso eseguire anche altri due lavori riscoperti del ‘700 musicale napoletano. Il concerto prosegue il progetto avviato nel 2021 con l’esecuzione della analoga Cantata per San Gennaro di Gaetano Manna. In programma infatti il Dixit Dominus (1771) per coro, organo e orchestra di Pasquale Cafaro, Quoniam tu solus sanctus per soprano, oboe concertante, tromba concertante, fagotto concertante, archi e basso di Giacomo Insanguine e infine la Cantata per la Translazione del Corpo del Glorioso Martire San Gennaro per soli, coro, organo e orchestra di Pasquale Cafaro (1775). In qualità di soliste si esibiranno Laura Ulloa, Chiara Polese e Maria Sardaryan, tutte allieve dell’Accademia Teatro San Carlo. Ricerca e revisioni critiche a cura di Ivano Caiazza. Per il primo weekend del mese il Teatro di San Carlo lancia anche uno speciale contest riservato ai turisti. Coloro che troveranno i segnalibri diffusi in città, tra librerie e infopoint del centro, potranno, mostrando il segnalibro in biglietteria, acquistare un biglietto per il concerto a soli 10 euro.

in foto José Luis Basso (fonte sito Teatro San Carlo)