Al via asta charity per il Suzuki Burgman 400 personalizzato Van Orton

15

Uno scooter unico che è una vera opera d’arte e la stampa numero uno autografata dagli artisti. E’ questo il “bottino” che si aggiudicherà il 17 novembre chi vincerà l’asta lanciata da Suzuki sul sito CharityStars per il progetto ARThletes, che ha visto 4 illustratori italiani imprimere in quattro opere grafiche le doti dell’iconico Burgman con richiami a sport olimpici. Gianluca Folì, Riccardo Guasco, Francesco Poroli e i fratelli Van Orton, supportati da Lorenza Salamon, gallerista e curatrice del progetto, e Ale Giorgini, artista e coordinatore, si sono messi alla prova dando vita a 4 illustrazioni potenti ed eleganti diventate poi oggetto di un concorso social per decretarne il preferito della community.
E’ stato lo schermitore dei Van Orton, con le sue linee marcate e i colori pop, a conquistare la livrea dell’iconico scooter della casa nipponica diventando un pezzo unico con anima charity. L’intero ricavato dell’asta sarà infatti devoluto alla Fondazione Matalon con sede a Milano, che fino al 17 novembre accoglie lo scooter in esposizione, come una vera e propria opera d’arte e che utilizzerà i proventi per sostenere e promuovere giovani artisti emergenti.
(ITALPRESS).