Ala chiama i giovani artisti italiani. Via alla seconda edizione di Art Prize. Tema: il tempo. Online il bando

154
in foto Fulvio Scannapieco e Vittorio Genna

Dopo il successo della prima edizione, torna Ala Art Prize, un’iniziativa di Ala For Art promossa da Ala (Gruppo quotato su Euronext Growth Milan di Borsa Italiana, tra i principali player a livello globale nell’offerta di servizi di logistica integrata e nella distribuzione di prodotti e componentistica per l’industria aeronautica e aerospaziale)  per costruire una collezione permanente ospitata negli headquarters della Mostra d’Oltremare di Napoli.
Per il 2022 Ala Art Prize si rinnova e dedica la sua open call a tutti gli artisti, artiste e collettivi di artisti attivi in Italia, di età compresa tra i 18 e i 40 anni.
Novità del 2022 è anche la proposta di un tema a cui gli artisti dovranno far riferimento nell’ideazione della loro opera: il tempo di volo – T.o.F, dall’inglese Time Of Flight – indica la misura del tempo impiegato da un oggetto, una particella o un’onda — acustica, elettromagnetica o di altro tipo – per percorrere una certa distanza in un mezzo determinato.
L’edizione 2022 dell’Ala Art Prize invita gli artisti a misurare il tempo, inteso nella sua dimensione intima o collettiva, in relazione allo spazio e/o al corpo, nelle sue diverse forme, come flusso in continuo divenire, come sequenza circolare, come sospensione in caso di assenza.
La call sarà aperta dal 7 febbraio al 28 marzo 2022 ed è possibile partecipare gratuitamente, compilando il form online sul sito www.alacorporation.com/ala-for-art-prize/.
L’opera vincitrice entrerà a far parte della corporate art collection Ala unendosi al lavoro di Mariangela Levita, UP, vincitore della prima edizione di Ala Art Prize.
Gli artisti, anche quest’anno, sono invitati a pensare ad un progetto inedito site-specific per l’headquarter di Ala a Napoli, nel Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare, a dialogare con un ambiente di lavoro e la sua comunità, favorendo la costruzione di uno spazio di con fronto tra arte, impresa e creatività contemporanea.
Per stimolare questa relazione, Ala ha scelto di coinvolgere le persone che ogni giorno abi tano i suoi spazi nel processo di selezione dell’opera vincitrice.
Il progetto vincitore sarà assegnatario di un premio in denaro di 10 mila euro necessario a coprire la fee dell’artista e i costi di produzione dell’opera. A nominare l’opera vincitrice sarà una prestigiosa giuria composta da critici e curatori internazionali quali Giovanni Carmine, Direttore della Kunst Halle di San Gallo e curatore di Art Basel Unlimited, Eugenio Viola, Chief Curator | MAMBO – Museo de Arte Moderno de Bogotá, Bogotá e curatore del Padiglione Italia 2022 alla 59^ Biennale di Venezia e Alessia Volpe, curatrice indipendente e Direttrice della Galleria Ciaccia Levi di Parigi.

«L’esperienza della prima edizione di AlaArt Prize ci rende orgogliosi e ci spinge a proseguire con entusiasmo in questa direzione. Rinnoviamo anche per il 2022 la formula dell’open call estendendo l’invito a tutti gli artisti visivi attivi in Italia, nella speranza di incoraggiare e pro muovere la cultura contemporanea sul territorio nazionale e sostenere i giovani talenti, ancor di più in questo delicato momento storico.
Con il progetto Ala For Art avviato lo scorso anno — di cui Ala Art Prize è il primo tas sello e l’opera “UP” di Mariangela Levita primo lavoro in collezione — intendiamo contri buire alla felice sinergia tra mondo della cultura e realtà imprenditoriale, favorendo la defini zione di un nuovo spazio di confronto tra creatività e impresa. È con questo spirito che ab
biamo aperto le porte dei nostri uffici nella Mostra d’Oltremare di Napoli all’arte contempora nea e che quest’anno scegliamo di coinvolgere attivamente il nostro team rendendolo parte di un processo partecipato che crediamo possa contribuire a rafforzare l’identità condivisa di Ala» dichiara Vittorio Genna, vice Presidente e co – fondatore di Ala.
I progetti e i risultati del 2021 di Ala For Art saranno raccontati in una pubblicazione di pros sima uscita che vede protagonista la prima artista entrata a far parte della collezione, Marian gela Levita, e la sua opera.

in foto l’opera di Mariangela Levita, Up, che ha vinto l’edizione 2021 ALA Art Prize. Photo Credit Amedeo Benestante, Courtesy ALA SpA