Alberghi, a Capri stagione a 5 stelle per gli hotel di lusso: occupazione superiore al 90%

110
in foto Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi Capri

Un settore che in Campania non conosce crisi ma anzi, conferma e rilancia più che mai i suoi numeri positivi. E’ quello della ricettività di lusso, gli alberghi a 5 stelle sparsi nelle principali località turistiche della regione: Napoli, Sorrento, Amalfi, Positano e soprattutto Capri, l’isola azzurra luogo simbolo del turismo “alto” dove sono presenti circa 3500 posti letto e “ben 6 alberghi di lusso”, ricorda all’Adnkronos Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi Capri. Tirando le somme del 2017 Gargiulo parla senza esitare di “stagione ottima per il lusso”. Gli alberghi capresi a 4 e 5 stelle sono infatti “quelli che lavorano di più – spiega – e ho addirittura paura a dire i numeri che abbiamo fatto quest’anno, per quanto sono alti. Pur non avendo alcun numero ufficiale dell’Ept, sappiamo che l’occupazione ha superato il 90% per almeno tre quarti della stagione”. Una stagione che, per l’isola di Capri, va da fine marzo, quando si tiene la tradizionale cerimonia dell’alzabandiera al Grand Hotel Quisisana, fino a fine ottobre.