Alberghi, Venezia è la più cara A Genova e Napoli prezzi in calo

39

Venezia resta la città italiana con gli alberghi più cari, con il costo medio a notte di 130,99 euro. Al settimo posto nel vecchio continente dopo Zurigo, Londra, Parigi, Mosca, Stoccolma Venezia resta la città italiana con gli alberghi più cari, con il costo medio a notte di 130,99 euro. Al settimo posto nel vecchio continente dopo Zurigo, Londra, Parigi, Mosca, Stoccolma e Oslo. Genova e Napoli invece segnano i cali più vistosi con meno 6 e meno 4% rispettivamente. E’ questo il dato di sintesi che si deriva da Price Radar, la rilevazione trimestrale che HRS conduce sull’andamento dei prezzi alberghieri a partire dal database dei suoi 250 mila hotel in 180 paesi del mondo. Prezzi stabili nel 2013 Secondo l’analisi il 2013 è stato un anno di prezzi stabili, rispetto al 2012, per la maggior parte degli alberghi delle principali citta’ italiane. Il prezzo medio calcolato sugli hotel delle principali 10 citta’ (Milano, Torino, Genova, Venezia, Bolzano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Palermo) è stato infatti nell’anno appena concluso di 94,51 euro per notte, con uno scostamento medio rispetto al periodo precedente, nel complesso dello 0.48%. “Nella media, ovviamente, si rintracciano andamenti e dinamiche differenti, con Venezia che oltre a restare la citta’ più cara d’Italia dal punto di vista alberghiero, ha visto crescere i suoi prezzi in un anno del 4,14%, cosi’ come Torino che in un 12 mesi ha registrato un aumento delle tariffe alberghiere del 3,61% rispetto al 2012. A Milano e Roma, invece si sono registrati prezzi sostanzialmente invariati in un anno con un leggero aumento al di sotto del punto percentuale (0,55% per Milano e 0,94% per Roma). Nel segno opposto, invece Genova e Napoli che hanno fatto registrare i cali più considerevoli dell’intero paese con una riduzione del prezzo medio per notte e camera rispettivamente del 6,28% e del 3,61% rispettivamente.