Albergo dei Poveri, per i Neoborbonici può diventare Accademia del Sud

81
in foto l'Albergo dei Poveri. La riqualificazione del monumento è tra gli interventi previsti dal Recovery Plan

Il Movimento Neoborbonico ha inviato ai ministri per il Sud e per i Beni Culturali , Mara Carfagna e Dario Franceschini un progetto per la valorizzazione dell’ Albergo dei Poveri di Napoli, voluto da Carlo di Borbone nel Settecento. “L’elaborazione del progetto ha coinvolto architetti, storici, archivisti e imprenditori – informano i Neoborbionici – e richiederà anche il coinvolgimento del principe Carlo di Borbone, Capo della Real Casa.” “Nel segno della tradizione e dell’identità di quei luoghi che fecero registrare numerosi primati architettonici, sociali, artigianali, industriali e tecnologici – prosegue il Movimento Neoborbonico il progetto è finalizzato alla valorizzazione delle attuali eccellenze di Napoli e del Sud in una vera e propria accademia, un polo di riferimento per una nuova “città delle arti” e nell’unione, com’era nel passato, di produttività, assistenza e formazione.