Alberto Francini, il questore specialista dell’antimafia va a Trento

89
In foto Alberto Francini
Il consiglio dei ministri ha nominato il dirigente generale di Pubblica Sicurezza, Alberto Francini, nuovo questore di Trento, con decorrenza 6 settembre 2021. Andrà a sostituire Claudio Cracovia. Francini, napoletano, sposato con tre figli, è funzionario di polizia dal 1983 (68° corso), è questore dal 2013 e Dirigente generale di pubblica sicurezza dal 2018. E’ titolato della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia. Ha il titolo di avvocato dal 1991. E’ stato commissario straordinario in vari comuni sciolti per mafia. E’ stato assistente universitario di diritto costituzionale oltre ad essere stato docente nelle scuole di varie Forze di polizia. Senior Teacher alla scuola dell’ordine pubblico della Polizia di Stato. Per i primi 30 anni di servizio a Napoli, Francini è stato dirigente di 10 dei 37 commissariati di Polizia di quella provincia. Impiegato per circa 20 anni come dirigente dei servizi di ordine pubblico allo stadio San Paolo/Maradona, per un totale di oltre 600 partite, è stato anche dirigente dei servizi di ordine pubblico durante le cinque maggiori emergenze rifiuti nel napoletano (Giugliano, Acerra, Pianura, Chiaiano, Terzigno) e in tanti altri delicati eventi a Napoli e provincia. Nel corso di quasi 40 anni di carriera operativa, gli sono stati conferiti un encomio solenne e 18 riconoscimenti di lode. Nel 2013, promosso questore, ha assunto l’incarico di Questore di Lecco, poi di Pisa, Catania, Campobasso.