Alcoa: operai bloccano Consiglio Regione

28

(ANSA) – CAGLIARI, 26 GEN – Gli operai dell’Alcoa sono arrivati a Cagliari ed hanno raggiunto le sede del Consiglio regionale decidendo di presidiare tutti gli ingressi del palazzo di via Roma. Consiglieri e parte dei dipendenti sono rimasti fuori dall’edificio nel giorno in cui si riprende in Aula l’esame della riforma degli enti locali. I dipendenti dell’azienda di Portovesme, in marcia all’alba verso il capoluogo, hanno così attuato una nuova clamorosa forma di protesta per richiamare la classe politica a precisi impegni che permettano di sbloccare la vertenza dello stabilimento del Sulcis.
    “Simbolicamente la catena umana attorno a palazzo del Consiglio – hanno spiegato i sindacati – simboleggia la volontà di fermare la politica perché si accorga della nostra vertenza che ora più che mai richiede una interlocuzione a livello di Palazzo Chigi”.
   

(ANSA) – CAGLIARI, 26 GEN – Gli operai dell’Alcoa sono arrivati a Cagliari ed hanno raggiunto le sede del Consiglio regionale decidendo di presidiare tutti gli ingressi del palazzo di via Roma. Consiglieri e parte dei dipendenti sono rimasti fuori dall’edificio nel giorno in cui si riprende in Aula l’esame della riforma degli enti locali. I dipendenti dell’azienda di Portovesme, in marcia all’alba verso il capoluogo, hanno così attuato una nuova clamorosa forma di protesta per richiamare la classe politica a precisi impegni che permettano di sbloccare la vertenza dello stabilimento del Sulcis.
    “Simbolicamente la catena umana attorno a palazzo del Consiglio – hanno spiegato i sindacati – simboleggia la volontà di fermare la politica perché si accorga della nostra vertenza che ora più che mai richiede una interlocuzione a livello di Palazzo Chigi”.