Alessandra Mussolini: “Minacce da antifascisti, buttarli in galera”

43

Roma, 22 lug. (AdnKronos) – di Sara Di Sciullo

“C’è un ministro dell’Interno, queste sono minacce chiare, vanno presi e buttati in galera. ‘Buttati’ perché sono incivili, pericolosi, violenti e le persone eversive non vanno portate bensì ‘buttate’ in galera”. Lo afferma all’Adnkronos Alessandra Mussolini sulle polemiche social dopo la notizia che il 28 luglio riaprirà la tomba di Mussolini a Predappio.

In un post gli Antifascisti in rete avevano commentato: “Non sarebbe ora di organizzare una bella lezione da impartire a queste carogne?!”. Mussolini dice di non essere affatto stupita e conferma che la cripta il 28 luglio, in occasione del 136esimo anniversario della nascita del capo del fascismo, sarà aperta: “Noi la cripta la apriamo in occasioni concordate e ci stiamo organizzando per aprirla e per far accedere la gente che vuole visitarla, non solo le persone della famiglia, affinché possano entrare in piena sicurezza”, sottolinea Mussolini spiegando che si sta lavorando in questo senso insieme al sindaco di Predappio.