Alfano, terrorismo veloce, Ue lenta

42

(ANSA) – BRUXELLES, 24 MAR – “Il terrorismo è veloce e l’Europa spesso è lenta”, così il ministro dell’Interno Angelino Alfano, arrivando al consiglio straordinario Interni e Giustizia Ue, a chi chiede perché gli strumenti che sono stati decisi non funzionano per la lotta al terrorismo. “Dobbiamo dare quel di più di velocità all’Ue – dice – per poter fronteggiare minacce che hanno il ritmo di un crimine globale e anche la forza e la latitudine di organizzazioni che sembrano non essere complesse, ma che poi trovano tra di loro un punto di incontro”.
   

(ANSA) – BRUXELLES, 24 MAR – “Il terrorismo è veloce e l’Europa spesso è lenta”, così il ministro dell’Interno Angelino Alfano, arrivando al consiglio straordinario Interni e Giustizia Ue, a chi chiede perché gli strumenti che sono stati decisi non funzionano per la lotta al terrorismo. “Dobbiamo dare quel di più di velocità all’Ue – dice – per poter fronteggiare minacce che hanno il ritmo di un crimine globale e anche la forza e la latitudine di organizzazioni che sembrano non essere complesse, ma che poi trovano tra di loro un punto di incontro”.