Alilauro, partono le vie mare: collegamenti Bacoli-Sapri

117

Parte domani il servizio estivo del Cilento Blu e dell’Archeolinea operati per tutta l’estate dal gruppo Lauro e che collegano Napoli con la Costiera Cilentana, Salerno, la Costiera Amalfitana, le aree Flegree e Vesuviane e l’isola di Capri. I servizi marittimi collegheranno 19 località della costa campana con navi veloci a un prezzo, da Napoli, di 16 euro: si va da Bacoli a Sapri, passando per Pozzuoli, Capri, Torre Annunziata, Castellammare di Stabia, Seiano, Sorrento, Positano, Amalfi, Salerno, e poi in Cilento, fino ad Agropoli, San Marco, Acciaroli, Casalvelino, Pisciotta, Palinuro, Camerota e Sapri. Le rotte sono diverse tra i gorni feriali e i week-end, il programma completo è sul sito wwww.alilauro.it. “L’ obiettivo fissato – spiega Salvatore Lauro, armatore e presidente di VolaViaMare – è non solo di incrementare i flussi turistici rendendo più agevole il trasferimento via mare, ma soprattutto, quello di rendere maggiormente competitiva l’ offerta turistica degli operatori su scala nazionale. Lo sfruttamento delle vie del mare, per una mobilità più agevole, veloce, sicura e di minore impatto ambientale è una strada che da anni il gruppo Lauro persegue e che auspica possa trasformarsi da semplice esperimento estivo a stabile proposta di mobilità in grado di soddisfare le esigenze della collettività”. Due le linee. Cilento Blu, dedicata maggiormente alle località balneari, e Archeolinea che punta sul turismo culturale quest’aanno include anche lo scalo di Seiano. “I vantaggi dell’inserimento dello scalo di Seiano – spiega Salvatore Di Leva amministratore delegato di Alicost – sono misurabili anche in termini di riduzione dei tempi e dei costi di spostamento, in quanto si è stimato che per spostarsi da Napoli a Positano sfruttando le vie del mare si risparmiano fino a 100 minuti (nelle ore di traffico intenso) abbattendo di oltre il 40% i costi e contribuendo a salvaguardare l’integrità di luoghi che per la loro stessa architettura non possono ospitare un traffico veicolare eccessivo”. Le navi scelte per il servizio, spiegano da Alilauro, sono state scelte anche per dare la possbilità ai viaggiatori durante la navigazione di ammirare dai ponti esterni il paesaggio. Tra le novità anche la possibilità di portare a bordo le biciclette per incentivare il cicloturismo.