Alis, Di Caterina: Bene il Ministero sul contributo Marebonus

23

“Apprendiamo con soddisfazione la rassicurante conferma, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dell’imminente adempimento del pagamento dell’incentivo Marebonus in favore degli armatori ritenuti ammissibili alla misura relativa alla prima annualità”.
Così il Direttore Generale di ALIS Marcello Di Caterina commenta la notizia, da parte della Direzione Generale del MIT per il trasporto stradale e l’intermodalità, dell’erogazione della misura incentivante che dovrebbe avvenire entro il mese di dicembre dell’anno in corso.
“Dopo una complessa fase istruttoria necessaria ai soggetti competenti per individuare gli aventi diritto,le compagnie armatoriali, unitamente alle aziende operanti nel trasporto combinato, attendevano da tempo l’avvio della fase di erogazione dei contributi riferiti alla prima annualità”.
“ALIS,sempre piùportavoce delle istanze delle imprese che operano nel settore e che investono in digitalizzazione, sostenibilità e sicurezza, ha ripetutamente chiesto alle Istituzioni di confermare anche per i successivi anni l’erogazione diMarebonus e Ferrobonus, strumenti virtuosi per la conversione modale dalla gomma al mare e dalla gomma al ferro.” – aggiunge Marcello Di Caterina -“Siamo infatti convinti che lo stanziamento di simili incentivi garantisca lo sviluppo di un trasporto più sostenibile e meno dannoso per l’ambiente e, al tempo stesso, il miglioramento dei livelli concorrenziali e di competitività delle nostre aziende nei mercati nazionali ed europei”.
“Solo pochi giorni fa, intervenendo proprio all’Assemblea Generale di ALIS, il Ministro Paola De Micheli ha espressola volontà di riproporre con emendamenti alla legge di bilancio i contributi delMarebonus e Ferrobonus per il prossimo biennio” – conclude il Direttore Di Caterina- “La conferma dell’avvio dell’erogazione del contributo Marebonus in relazione alla prima annualità è una ulteriore testimonianza della profonda attenzione del Ministro, e dell’intero Dicastero che rappresenta, nei confronti di un settore strategico per l’intera economia nazionale, quale è appunto quello del trasporto intermodale”.