Alla Reggia di Portici ricercatori in campo con Mediterraneo Food Days

105

di Paola Ciaramella

I ricercatori e dottorandi del Dipartimento di Agraria dell’Università “Federico II” scendono in campo per la prima edizione di Mediterraneo Food Days, due giorni di esperimenti e dimostrazioni al pubblico nel settore dell’agri-food, in programma sabato 12 e domenica 13 maggio nel Parco della Reggia Borbonica di Portici. All’interno dei gazebo allestiti nell’area della Pallacorda, i ricercatori illustreranno alcuni progetti in corso di svolgimento nel Dipartimento di Agraria, coinvolgendo direttamente i partecipanti attraverso attività interattive. Diversi i temi affrontati, dall’ecologia alla biodiversità vegetale e animale, dalle sostanze naturali estratte dalle piante ai bioindicatori. Presente anche il gruppo di ricerca che ha realizzato l’esperimento Multi-trop, portato a bordo della Stazione Spaziale Internazionale dall’astronauta Paolo Nespoli. La due giorni rientra nel ricco calendario di Tutta n’ata storia, la kermesse – alla seconda edizione – dedicata ai luoghi d’arte, cultura e scienza del comune ai piedi del Vesuvio, organizzata dal Dipartimento di Agraria, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM), il Museo Ferroviario di Pietrarsa e il Liceo Scientifico “Filippo Silvestri”, in collaborazione con la Fondazione Napoli 99 e il patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione e dei Beni Culturali, della Regione Campania, della Città Metropolitana di Napoli e dei Comuni di Ercolano e Portici. Tutta n’ata storia racchiude quattro eventi che si terranno tutti il 12 e il 13 maggio: oltre a Mediterraneo Food Days, il Parco della Reggia ospiterà anche la 12esima edizione di Fattorie didattiche aperte, longeva manifestazione a carattere didattico-scientifico a cura dell’IZSM, alla quale hanno aderito circa 70 scuole della Campania. Nelle diverse aree tematiche – dal mare ai sapori della regione, dall’innovazione all’educazione ambientale, dal benessere animale alla legalità – sono previsti laboratori, esperimenti sul campo e attività divulgative. Appuntamento, infine, con La Scuola adotta un Monumento, un percorso di 2,50 km, gratuito, per visitare il sito reale porticese, proposto dagli studenti del Liceo “Silvestri” e dalla Fondazione Napoli 99, e al Museo di Pietrarsa con il Viaggio Virtuale, un’attrazione multimediale per rivivere la nascita della prima ferrovia italiana, la Napoli-Portici, del 1839.