Alla scoperta del Giappone

42

Da Marco Polo le prime notizie di discovery Japan Il Polo ci descrive l’isola del Giappone conosciuta come Cipangu che dal cinese significa Regno del sole nascente
Gi-pan-kue’.
l’Imperatore della Cina tento’ di conquistare il Giappone con due tentativi il primo nel 1274 ed il secondo nel 1281 entrambi falliti.
Successivamente il mongolo Khulibai Khan.
Ma la scoperta del Giappone fu tutta Europea infatti furono i Portoghesi ad arrivare per primi nell’Isola del Sol Levante anche se per puro caso.
Una improvvisa tempesta in mare dirotto’ una delle navi portoghesi verso l’isola meridionale di Kiushiu e questo avvenne nel 1542.
Al comando dell’imbarcazione era Fernan Mendez Pinto.
Anche altri navigatori portoghesi approdavano sulle cote nipponiche nel Regno del Bungo nel Sai-kai-lo fermandosi a Nagasaki cominciando a commerciare cosi come
successivamente avvenne per la mia famiglia commercianti di corallo e perle.
Con la conseguente presenza degli Europei in Giappone anche gli ordini cattolici come la Compagnia di Gesù’ ed i suoi Gesuiti iniziarono ad entrare nel Sol Levante.
Dopo i Portoghesi numerosi arrivi dall’Olanda della Spagna.
Ancora oggi in Giappone la presenza portoghese c’e’ ancora, nel mio campo elle perle coltivate a Kobe molti amici Giapponesi commercianti in perle hanno origini portoghesi come pure molti vocaboli attualmente usati sono di origine portoghese tra cui ne cito una di sicura comprensione
TEMPURA o meglio la frittura Giappone-portoghese.