All’Ambasciata negli Emirati Arabi l’Italian Business Integrity Day

42
In foto Nicola Lener
Nell’editoriale di Simone Garbelli sul Giornale Diplomatico si rende noto quanta Italia stia crescendo all’interno degli Emirati Arabi che restano il mercato fondamentale per le esportazioni italiane nella regione MENA , e il Paese conta oltre 250 aziende italiane on-shore e circa 300 off-shore.
In tale scenario, l’Ambasciata d’Italia ad Abu Dhabi , di cui il nuovo Ambasciatore da Ottobre, Nicola Lener , ha ospitato l’”Italian Business Integrity Day-IBID”, a margine della conferenza delle Nazioni Unite contro la corruzione (UNCAC). La segnalazione arriva da “Dubaitaly”, il magazine che propone informazioni, consigli, news.
L’Italian Business Integrity Day è un progetto lanciato dal ministero degli Esteri, con la collaborazione di Transparency International Italia e di alcune grandi imprese italiane operanti all’estero. L’obiettivo è stato quello di presentare le migliori esperienze e buone prassi di modelli organizzativi attuati dalle imprese italiane per prevenire la corruzione e altre condotte illecite nelle attività aziendali.
Attraverso l’”Italian Business Integrity Day”, il ministero degli Esteri contribuisce infatti alla proiezione internazionale del settore privato anche sotto il profilo dell’aderenza ai più elevati standard di etica e legalità.
Gli Emirati Arabi Uniti, ha ricordato l’Ambasciata in una nota, sono il mercato più importante per le esportazioni italiane nella regione MENA e il Paese conta oltre 250 aziende italiane on-shore e circa 300 off-shore. Lo scorso anno il commercio bilaterale tra Italia ed Emirati Arabi è stato di circa 5,7 miliardi di euro e il 10% del surplus commerciale complessivo dell’Italia proviene dagli scambi con gli Emirati Arabi.