Allerta attentati, made in Campania l’app per gestire le operazioni di soccorso

68

Si chiama “Sindaci in Contatto” e si tratta di una App che permette di gestire l’emergenza in caso di attentato terroristico. L’applicazione è in grado di diramare in tempo reale l’allerta terrorismo, a turisti e a tutti coloro che si trovano sul territorio interessato dall’evento. Lo strumento, già operativo in oltre 800 comuni e di cui è appena stata rilasciata una nuova versione, è stato ideato nel 2016 da Enterprise Contact, società di Napoli, inizialmente per gestire le operazioni di soccorso durante le calamità naturali. Utilizzata in modo massiccio durante i terremoti che hanno sconvolto l’Italia nel 2016, “Sindaci in Contatto” collega gli amministratori locali con la protezione civile. In caso di emergenza quest’ultima contatta il sindaco che poi, tramite l’App, dirama l’allerta ai cittadini attraverso un messaggio sul cellulare e una notifica sui social netwok tramite geolocalizzazione. Non è necessario che i cittadini scarichino l’app perché è sufficiente la loro presenza sul territorio del sindaco che utilizza la funzione. “Siamo riusciti a sviluppare la nuova versione della App che permette ai sindaci di raggiungere, con un sistema di geolocalizzazione, i turisti presenti sul loro territorio non per GPS, ma per IP di connessione e dunque di allertarli attraverso una notifica facebook dell’attentato in corso”, dice Valentina Flaminio imprenditrice campana titolare della società ideatrice di Sindaci in Contatto. Per la nuova versione della App sono pervenute oltre 3mila richieste di attivazione dall’inizio dell’anno.