Alloggi occupati abusivamente da affiliati a Napoli, operazione al Rione Amicizia

68
(Imagoeconomica)

Alloggi occupati abusivamente dagli affiliati al clan Contini-Bosti, scatta l’operazione. Da stamattina le forze dell’ordine hanno notificato un decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura di Napoli, nei confronti di 16 indagati individuati quali occupanti abusivi di 17 immobili all’interno del plesso di edilizia pubblica ”Rione San Francesco” e conosciuto con la denominazione di ”Rione Amicizia” nel quartiere San Carlo all’Arena, in particolare in Via Filippo Maria Briganti e vie limitrofe. Nell’ambito di un’attività di monitoraggio dell’immobile, che rientra in quelli di edilizia residenziale di proprietà dell’Agenzia Campana per l’Edilizia Residenziale – A.C.E.R., ed è costituito da 566 appartamenti divisi in 21 isolati dei quali 12 saranno oggetto degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa Resilienza per essere riqualificati, ha destato particolare attenzione l’isolato 12 di via L. Giusso n.17 – traversa di via Filippo Maria Briganti – che è occupato da nuclei familiari riferibili alla famiglia criminale Contini/Bosti, legata alla più vasta organizzazione criminale denominata ”Alleanza di Secondigliano”.