Alt alla pubblicità telefonica aggressiva: multe per 38 milioni ai call center

50

Sul fronte della tutela dei consumatori il Garante della Privacy è intervenuto con decisione contro il telemarketing aggressivo con l’applicazione di pesanti sanzioni (per un importo complessivo di 38 milioni di euro nel solo 2021), la maggior parte delle quali riguardano utilizzo senza consenso dei dati degli abbonati. L’attività di accertamento ha consentito di fare emergere una sorta di “sottobosco” di sub-fornitori, che operano spesso in condizioni di illegittimità. E’quanto è emerso dalla relazione del Garante sull’attività svolta, presentata oggi in Senato.