Alternanza scuola-lavoro: via al premio Didattica Attiva

55

Innovare la didattica, attraverso la partnership con le imprese, mettendo in campo tre possibili strumenti: percorsi di alternanza scuola-lavoro, didattica laboratoriale e processi formativi orientati alle competenze, apprendimento digitale e interattivo. E’ l’obiettivo del premio Didattica Attiva promosso da Confindustria e Assolombarda,in collaborazione con ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca — Comitato per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica — Progetto Lauree Scientifiche – Associazione nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della scuola (Anp) e Istituto nazionale di Documentazione e Innovazione della ricerca educativa (Indire).

Obiettivo

Il premio valorizza i migliori progetti realizzati tra le scuole e le imprese nell’ambito dell’innovazione didattica nella convinzione che il sistema educativo rappresenti un fattore strategico per la crescita economica e sociale del Paese e per la competitività e l’internazionalizzazione delle imprese. Il progetto punta, in particolare, ad affermare la cultura della sperimentazione e dell’innovazione attraverso il potenziamento della didattica attiva; favorire l’integrazione delle discipline e la partecipazione attiva degli studenti attraverso le nuove tecnologie; incentivare lo sviluppo delle competenze trasversali.

Destinatari

Destinatari del premio sono i docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, delle strutture formative accreditate dalle Regioni e degli Istituti tecnici superiori che hanno collaborato con le imprese e che partecipano all’iniziativa con un gruppo di studenti o una classe a nome dell’istituto di appartenenza; le imprese che hanno collaborato attivamente con i docenti e con le scuole nei processi di innovazione didattica.

Categorie

I premi saranno suddivisi in tre distinte categorie : alternanza scuola- lavoro; didattica laboratoriale e processi formativi orientati alle competenze; apprendimento digitale e interattivo

Premi

Ai docenti vincitori sarà offerto uno stage presso un’ impresa o un centro di ricerca della durata di tre giorni; possibilità di utilizzo dei laboratori e alcuni spazi dell’impresa per attività formative degli studenti; pubblicazione del progetto vincitore sui del Miur e di Confindustria- OrientaGiovani. Agli imprenditori saranno, invece, assegnati il riconoscimento di un “BoQuE: Bollino di qualità educativa che consentirà all’impresa di avere priorità per un anno scolastico nell’attivazione di stage, alternanza e apprendistato, eventuale utilizzo della struttura scolastica o formativa partner per le attività di formazione dedicate agli studenti; iscrizione all’Albo nazionale delle “Imprese amiche della scuola”, nel quale verranno segnalate per ogni anno scolastico le imprese più attive nella partnership pedagogica con le scuole.

Domande e scadenze

Gli interessati al Premio dovranno far pervenire, entro il prossimo 18 settembre, la scheda di progetto allegata al bando all’indirizzo email dgosv.segreteria@istruzione.it. Entro il 30 settembre, inoltre, dovrà essere inviata al ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione – Ufficio IV° – Viale Trastevere 76 A, 00153 Roma, in formato cartaceo, la domanda di partecipazione al concorso; una relazione sull’attività didattica svolta; la dichiarazione del dirigente scolastico della scuola in cui si è svolta la ricerca; una liberatoria per utilizzo, pubblicazione e riproduzione del materiale inviato.


Categorie in concorso

Alternanza scuola-lavoro

Didattica laboratoriale

Apprendimento digitale

Destinatari

Docenti delle scuole di primo e secondo grado

Docenti delle strutture formative accreditate dalle Regioni

Docenti degli Istituti tecnici superiori

Imprese

Scadenze

18 settembre 2015 (per invio on line schede di progetto) 30 settembre 2015 (per invio domanda cartacea)

Scarica il bando