Amazon, lunedì presidio davanti al centro di Arzano. Lavoratori chiedono il rispetto di ritmi e turni di lavoro

57

Presidio lunedì 22 marzo alle ore 12,30 davanti al centro di distribuzione Amazon di Arzano a sostegno della lotta dei lavoratori del colosso americano dell’e-commerce che sciopereranno in quella stessa giornata 24 ore “per rivendicare il rispetto dei ritmi e dei turni di lavoro, per la stabilizzazione dei lavoratori precari e per il riconoscimento della clausola sociale”. Ad annunciarlo sono la Cgil Napoli e Campania, la Filt-Cgil e Nidil-Cgil che, in una nota, denunciano “la reticenza di Amazon e dell’AssoEspressi a partecipare al tavolo di confronto con i sindacati”. “I lavoratori diretti ed indiretti della filiera di Amazon – precisa il sindacato – attualmente sono più di 40.000 in Italia e, di questi, oltre 10.000 sono precari e somministrati, con lavori trimestrali spesso non rinnovati. Un turn-over esasperato, nel quale priorità produttività e flessibilità sono le uniche caratteristiche, dove chi dispone è un algoritmo che controlla tutto”.