Ambasciatore Trombetta in visita al Salone di Farnborough

28
In foto Raffaele Trombetta, ambasciatore d'Italia nel Regno Unito

Ogni occasione è propizia per rinnovare il senso di amicizia e collaborazione in campo aerospaziale che lega alcune nazioni europee all’Italia, e in particolare alla Campania che ha sempre dotato l’industria di menti e ingegnerie innovative, che sono una grossa componente nella storia di Aziende che hanno cambiato nome ma non la sostanza: Aermacchi. Aerfer, Aeritalia, Alenia, Leonardo COMPANY. Il Farnborough Airshow, evento biennale organizzato presso la base aerea omonima alle porte di Londra, mette in scena il meglio della scienza e della tecnica applicata al volo: aviazione civile e commerciale, difesa, tecnologia aerospaziale e il futuro dell’aeronautica. Anche per questa edizione si è registrata una presenza italiana molto importante (tra gli oltre 1.500 espositori partecipanti, provenienti da 100 Paesi diversi) raccolti in un importante padiglione coordinato dall’Agenzia ICE, con stand delle principali imprese del settore aero-spazio ed un secondo grande padiglione del Gruppo Leonardo.
Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, è giunta a Farnborough per i primi due giorni della Fiera, accompagnata dall’Ambasciatore nel Regno Unito Raffaele Trombetta, e da alti rappresentanti del suo Dicastero, tra cui il Segretario Generale della Difesa, Generale Carlo Magrassi e il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, generale Enzo Vecciarelli. La delegazione ha visitato i padiglioni italiani, tra cui lo stand dell’Associazione Italiana per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza (AIAD), quello dell’Agenzia Spaziale italiana (ASI) e la partecipazione collettiva di 16 Start Up e PMI innovative dell’aerospazio, organizzata dall’ICE Agenzia, sotto la direzione del suo direttore per il Regno Unito, il dottor Roberto Luongo, nonché i padiglioni rappresentativi dei distretti italiani (Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Umbria le regioni presenti).
Tale industria comporta un importante settore di crescita economica sia per l’Italia e il Regno Unito che per i partner europei e la visita del Ministro Trenta è avvenuta all’indomani dell’annuncio di un progetto britannico-italiano per la realizzazione di jet di nuova generazione con importanti implicazioni future per il settore della difesa. Sull’asse fra Italia e Regno Unito si è, inoltre, svolto un incontro bilaterale fra il Ministro Trenta e il suo omologo britannico, il Secretary of Defence Gavin Williamson, in occasione del quale è stata firmata una dichiarazione d’intenti per rafforzare ulteriormente la partnership a livello strategico fra i due Paesi, nel settore militare e dell’industria di settore.
Nel terzo giorno di eventi attorno a Farnborough, è giunta in visita ai padiglioni delle imprese italiane, una delegazione della Commissione attività produttive e della Commissione difesa della Camera dei Deputati, guidata dai rispettivi presidenti, l’onorevole Barbara Saltamartini e l’onorevole Gianluca Rizzo. In serata i rappresentanti delle due commissioni parlamentari hanno partecipato, presso l’Ambasciata d’Italia a Londra, ad un incontro con i rappresentanti della comunità economica in UK, tra cui quelli del Sistema Italia.
Nella serata di lunedì, l’Ambasciata ha ospitato un ricevimento per valorizzare la forte presenza alla Fiera del comparto Aerospazio-Difesa italiano, forte di oltre 80 aziende rappresentate, al quale ha presenziato il Ministro della Difesa, oltre ai vertici di numerose imprese del settore, tra cui il Presidente dell’AIAD Guido Crosetto, il Presidente di Leonardo, Giovanni De Gennaro e l’AD del medesimo Gruppo, Alessandro Profumo.