Ambiente: Ambrosetti-Enel, Europa in ritardo su decarbonizzazione (2)

7

(Como) – “La decisione dell’Unione europea di ridurre le emissioni di gas serra del 55%, e non più del 40%, entro il 2030 (rispetto ai livelli del 1990), accompagnata dalla recente proposta del pacchetto ‘Fit for 55’, conferma che la decarbonizzazione è al centro della costruzione dell’Europa del futuro”, ha commentato Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel. “Colmare il gap di investimento con circa 3.600 miliardi di euro necessari per raggiungere l’obiettivo del 2030 in Europa, di cui circa 190 miliardi solo in Italia, avrebbe un impatto cumulativo sul Pil di oltre 8.000 miliardi di euro, di cui oltre 400 solo nel nostro Paese”.