Ambiente, Banca delle Terre agricole: Ismea mette al bando 16 mila ettari

57

Oltre 16 mila ettari di terreni in vendita, per un totale di 624 aziende agricole potenziali. Ismea e Ministero delle Politiche agricole hanno annunciato l’avvio della procedura di vendita del quarto lotto dei terreni della Banca nazionale delle Terre Agricole. L’annuncio, spiega una nota, è stato fatto nel corso della conferenza stampa che si è tenuta oggi presso la sede dell’Ismea e in streaming su piattaforma dedicata. Hanno partecipato all’iniziativa, il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli, il presidente dell’Ismea Enrico Corali e il direttore generale dell’Istituto Maria Chiara Zaganelli, con l’intervento straordinario del campione del ciclismo Francesco Moser, oggi viticoltore e la moderazione del direttore editoriale di Formiche.net Roberto Arditti.”In Italia l’agricoltura è cultura, distintività e radicamento al territorio, dunque non solo produzione di materie prime”, ha dichiarato il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli. “La Banca nazionale delle terre agricole – ha aggiunto – è uno strumento fondamentale perché, offrendo terreni, rende operative le misure per realizzare un’agricoltura 5.0, un modo anche per coinvolgere i giovani. Oggi, con l’avvio del IV bando, si vuole dare una scossa alla strutturale rigidità del mercato dei terreni agricoli con l’offerta di 16.000 ettari (pari a 624 aziende potenziali), per un ricavo minimo atteso di 255 milioni di euro. E’ un progetto che permette di riscoprire il valore della terra con elementi nuovi, come l’innovazione, la sensoristica, la riduzione dell’impronta ambientale sulle produzioni e delle emissioni. Si tratta di ripartire con nuove consapevolezze e abbiamo bisogno delle nuove generazioni per continuare su paradigmi diversi. Non mancheranno risorse e nemmeno le idee da parte degli imprenditori agricoli italiani”.