Ambiente, benessere e comunità: il Bilancio di Sostenibilità di Q8

14

(Adnkronos) – Riduzione delle emissioni, approvvigionamento elettrico con energia verde certificata, utilizzo massivo di biocarburanti, soluzioni e servizi smart, promozione di una cultura aziendale della sostenibilità. Sono alcuni degli obiettivi raggiunti da Q8 riportati nel bilancio di sostenibilità riferito all’anno fiscale chiuso al 31 marzo 2022.  

Un documento certificato da un auditor indipendente (secondo lo standard internazionale Isae 3000 – International Standard on Assurance Engagements e con rendicontazione in linea allo standard Core) nel quale l’azienda illustra le attività e le iniziative realizzate nell’ambito delle tematiche Esg (Environmental, Social, Governance). Nell’area Environmental, l’azienda ha continuato a ridurre, quest’anno del 58%, le sue emissioni calcolate sullo scope 1 e scope 2 secondo l’approccio ‘market based’, grazie a progetti e investimenti realizzati lungo tutta la filiera, con l’obiettivo di minimizzare il proprio impatto ambientale. Si è inoltre approvvigionata per oltre il 97% di elettricità prodotta da fonti rinnovabili e certificate. Sempre nell’area Environmental, il report documenta l’utilizzo di biocarburanti sostenibili, 260 milioni di litri miscelati nel gasolio, il 6,7% rispetto alla componente fossile, in un contesto normativo che non consente di superare il limite del 7%. 

Sul fronte delle soluzioni di mobilità smart e sostenibili, si registrano l’installazione e gli ambiziosi piani di sviluppo di colonnine di ricarica elettrica, di cui parte ultrafast (300 kW), sia sui punti vendita della rete ordinaria che autostradale.  

Inoltre, Q8 ha continuato ad investire sul proprio capitale umano. Ha lanciato un ‘Total Wellbeing Program’, un percorso personalizzato con il duplice obiettivo di promuovere, da un lato il benessere dell’individuo in senso olistico, valorizzandone cioè tutte le dimensioni del suo essere sul piano fisico, relazionale, emozionale e sociale, dall’altro di soddisfare obiettivi di benessere organizzativo in ottica di sostenibilità sociale dell’azienda. Tra i pilastri fondamentali della politica di gestione delle risorse umane un ruolo essenziale è svolto dal rispetto delle pari opportunità e di non discriminazione nelle condizioni di lavoro. Q8 promuove, infatti, iniziative concrete per assicurare la crescita professionale agevolando la conciliabilità tra vita privata e vita lavorativa, confermando un’attenzione particolare agli aspetti di tutela del diritto alla genitorialità per il quale sono garantiti con la contrattazione di secondo livello congedi parentali addizionali rispetto a quelli di legge. Ciò al fine di promuovere l’acquisizione di maggiore consapevolezza del valore della genitorialità anche in ambito lavorativo.  

Non solo. Q8, tra le prime aziende in Italia, ha prodotto anche un Report di Sostenibilità Contributiva, applicando un modello innovativo di lettura organizzativa e dei processi di sviluppo: la Generatività Sociale. Con il supporto del gruppo di ricerca del centro Arc dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, sono stati esplorati i modi in cui Q8 genera valore non solo per sé stessa ma anche per i suoi stakeholder e per la comunità nel suo insieme. La Generatività Sociale è una logica di azione personale e collettiva che rimanda alla capacità di coniugare benessere economico e sviluppo sociale, crescita personale ed organizzativa. Insomma, un nuovo modello di sviluppo ‘sostenibile e contributivo’ che assegna un ruolo più ampio e di maggior responsabilità alle aziende.  

“Sono davvero orgoglioso di come l’azienda, grazie al prezioso contributo di tutte le sue persone, abbia continuato ad operare e generare valore, anche durante un anno molto impegnativo e sempre più complesso – ha detto Fadel Al Faraj, amministratore delegato di Q8 – Insieme abbiamo costantemente orientato una serie di nuove iniziative e attività verso la sostenibilità e lo sviluppo dei carburanti alternativi, così come verso la mobilità elettrica e smart”.