Ambiente. Sorrento, Forio e Ischia al primo vertice delle spiagge italiane

66

È conto alla rovescia per il G20s, il primo vertice delle spiagge italiane. Il summit si terrà a Bibione (provincia di Venezia) dal 5 al 7 settembre e riunirà le prime 20 spiagge italiane per presenze di turisti. Nella località veneta – spiega una nota degli organizzatori – si confronteranno ben 260 partecipanti tra sindaci, assessori regionali, esponenti della politica nazionale, esperti, operatori turistici, studiosi, giornalisti e opinion makers. Venti spiagge, le prime in Italia per presenze con 60 milioni di turisti accolti ogni anno, pronte a fare sinergia e a creare un coordinamento strategico. Tre giorni di eventi e 16 tavoli di lavoro con un unico, grande obiettivo: scrivere il futuro del turismo balneare italiano. È tutto pronto per il taglio del nastro del primo “G20 delle spiagge italiane (G20s)”, in programma a Bibione, ideato e organizzato dal Comune di San Michele al Tagliamento-Bibione, in collaborazione con Bibione Live – Consorzio di promozione turistica e con il patrocinio della Regione del Veneto. Le spiagge coinvolte al G20s sono state invitate le località balneari di sette regioni: accanto alla spiaggia veneta di Bibione – prosegue la nota -, le corregionali Cavallino Treporti, Jesolo, Caorle e Chioggia; le friulane Lignano Sabbiadoro e Grado, la riviera romagnola e l’Emilia-Romagna con Rimini, Riccione, Cesenatico, Bellaria- Igea Marina, Comacchio, Cervia e Cattolica; la Campania con Sorrento, Forio e Ischia, Vieste per la Puglia, Castiglione della Pescaia per la Toscana e la Costa Smeralda con Arzachena.