Ambiente, stop ad Agenzie, Enti e Aziende: in Regione arriva il “soggetto unico”

23

Basta con la giungla di Agenzie, Enti e Aziende, in Regione scatta la riorganizzazione del settore della tutela e difesa del suolo, bonifiche e tutela delle acque. Primo passo sarà l’approvazione di uno specifico articolo contenuto nel collegato alla Legge di Stabilità che domani arriva in discussione nella commissione Bilancio del Consiglio regionale. Il testo, “al fine di evitare duplicazioni di funzioni e sprechi di risorse pubbliche”, autorizza la Giunta Regionale “entro 90 giorni dall’entrata in vigore della presente legge, ad adottare un piano di razionalizzazione delle Agenzie, Enti, Aziende comunque denominate istituite con legge regionale e operanti nel settore della tutela e difesa del suolo, bonifiche e tutela delle acque”. I principi che l’esecutivo dovrà seguire sono indicati all’interno dello stesso articolo di Finanziaria, ossia: armonizzazione dei compiti e delle funzioni attribuite in modo da concentrare le medesime funzioni in campo ad un unico soggetto giuridico; valorizzazione del personale di ruolo dell’Amministrazione pubblica, al fine di evitare duplicazioni di funzioni e sprechi di risorse pubbliche; individuazione delle risorse umane, economiche e strumentali indispensabili per la realizzazione delle funzioni sociali; mappatura delle professionalità interne ai soggetti giuridici, anche a tempo determinato, operanti in tali ambiti, nonché delle professionalità carenti, in modo da valutare l’opportunità di bandire, nei modi e nelle forme previste dalla normativa nazionale e regionale vigente in materia, concorsi pubblici per il reclutamento delle risorse umane ritenute indispensabili; razionalizzazione delle spese per servizi e locazioni; riduzione degli organi di governo e di indirizzo in modo da individuare un unico soggetto giuridico.

Leggi il Collegato