Anas, 90 anni di storia: arriva a Salerno il roadshow “Congiunzioni”

79

Arriva domani a Salerno il truck Anas (Gruppo Fs Italiane) per la quinta tappa del roadshow dal titolo “Congiunzioni”. “Un viaggio per raccontare i 90 anni di storia dell’azienda che attraversa l’intera penisola, passando per Sicilia e Sardegna, con sosta nelle principali piazze italiane. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Polizia di Stato, si avvale di importanti partnership con Scania, TgR Rai e Radio Italia” si sottolinea in una nota. “A bordo di un truck di ultima generazione Scania, diverse iniziative ripercorrono il grande contributo di Anas per la costruzione ed il potenziamento degli assi strategici del Paese” si afferma ancora. Tra aprile e maggio, il mezzo in movimento su un itinerario simbolico attraversa la rete stradale del Paese per diffondere la cultura della sicurezza, promuovere la valorizzazione turistica dei grandi itinerari, raccontare la storia delle strade e dell’azienda e le nuove tecnologie per la mobilità del futuro. Il truck è affiancato dal pullman azzurro della Polizia di Stato, l’aula multimediale itinerante intorno alla quale sorge un vero e proprio villaggio dedicato all’educazione stradale. Dopo Trieste, Reggio Emilia, Assisi e Olbia, la tappa salernitana avrà inizio domani alle ore 9.30, con l’apertura al pubblico del mezzo Scania ed i corsi di formazione per la sicurezza stradale (per le scuole medie e superiori) organizzati presso il pullman della Polizia. Alle 11 presso il Punto Stampa, poi, alla presenza – tra gli altri – del coordinatore territoriale Anas Area Tirrenica Nicola Prisco, dell’assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo Corrado Matera, del dirigente del Compartimento di Polizia stradale per la Campania Teseo De Sanctis, del direttore Business Support & Development di Italscania Paolo Carri e del presidente della provincia di Salerno Giuseppe Canfora, verrà presentato, nel dettaglio, il roadshow “Congiunzioni”; l’incontro sarà anche l’occasione per i cronisti di sviscerare, con i presenti, temi legati alla mobilità ed al sistema trasportistico del Mezzogiorno. Sempre domani, a partire dalle ore 12, inoltre, presso lo spazio dedicato all’animazione, con lo speaker di Radio Italia Mirko Mengozzi, sarà possibile assistere alla esibizione dei tre finalisti del contest musicale #buonmotivo, lanciato da Anas lo scorso dicembre nell’ambito della campagna di sicurezza stradale realizzata in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Polizia di Stato. L’esibizione verrà ripetuta alle 18 e farà da apertura al Dj set che prosegue con Dj Pitch8. Dalle 15, poi, nella sede del Comune, si terrà la tavola rotonda “A2, Autostrada del Mediterraneo: dai cantieri al turismo”. Dopo i saluti del sindaco, Vincenzo Napoli, sono previsti gli inteventi del coordinatore territoriale Anas Autostrada A2 ed Area Calabria Giuseppe Ferrara, del professore del Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Salerno Stefano De Luca, del professore della Facoltà di Scienze Politiche della Università di Napoli ‘Federico II’ Tullio D’Aponte e del presidente della IV Commissione Regionale, Luca Cascone. Il dibattito sarà moderato dal giornalista Peppe Iannicelli. “Il dibattito – si sottolinea nel comunicato – ruota attorno all’ A2 “Autostrada del Mediterraneo”, oggi una infrastruttura sicura e moderna che si snoda attraverso Campania, Basilicata e Calabria e che presenta un tracciato di 432 km, con 52 svincoli, concordato con enti ed istituzioni locali; attualmente, senz’altro, il volano principale per la economia e per il turismo del Mezzogiorno. Nel 2016, infatti, col completamento dell’ultimo grande cantiere, Anas ha individuato, in stretta collaborazione con il territorio, una serie di itinerari turistici in corrispondenza dei principali svincoli”.