Ance Benevento, il 30 focus su Sismabonus ed Ecobonus

131

Ance Benevento ha organizzato il prossimo 30 gennaio, con inizio alle ore 9 presso il Complesso San Vittorino, un evento volto a chiarire le opportunità offerte dal Sismabonus e dall’Ecobonus per rendere le abitazioni più sicure e meno energivore.
Con il Sismabonus si possono detrarre fino all’85% delle spese sostenute mentre con l’Ecobonus fino al 75%.
Il Sismabonus confermato dalla Finanziaria 2018 prevede la possibilità di fruire di un’importante detrazione fiscale, fino all’85% delle spese sostenute, sugli interventi di adeguamento sismico delle case, degli immobili delle attività produttive e dei condomini. L’ecobonus, invece, consente di detrarre fino al 75% delle spese sostenute.
“Abbiamo messo in campo un momento di confronto volto a chiarire le opportunità offerte dal SismaBonus e all’Ecobonus e la possibilità di monetizzare il credito d’imposta maturato a seguito di interventi di messa in sicurezza degli edifici – spiega Mario Ferraro, presidente Ance Benevento – Al fine di realizzare un intervento massiccio ed impattante sul territorio abbiamo creato un team costituito da tutti gli operatori coinvolti nella filiera e capaci di offrire il proprio supporto professionale per rendere le abitazioni più sicure e meno energivore. Non a caso proprio nel corso della giornata di lavori sarà siglato tra Ance e Ordini professionali ed Università, il protocollo della la rete delle professioni, con il quale sarà istituzionalizzata questa sinergia. La giornata di lavori consentirà di far conoscere i benefici esistenti con l’obiettivo di indirizzare le scelte di cittadini, imprese e condomini”.
La detrazione sisma bonus 2018 prima e seconda casa, spetta a tutti i cittadini che eseguono interventi di adeguamento sismico sull’abitazione. La spesa massima agevolabile non deve superare i 96.000 euro.
Ma la finanziaria del 2018 garantisce anche la stabilizzazione dell’ecobonus almeno per 5 anni (2018-2022) che per i condomini può arrivare al 75%.
Lo sconto per il sisma bonus ed ecobonus andranno recuperati attraverso il credito d’imposta, che in entrambi i casi, può essere ceduto a soggetti terzi o all’impresa, in modo tale da permettere ai condomini incapienti, di poter fruire dell’agevolazione.
Al riguardo Ance Nazionale ha siglato una convenzione con la società Deloitte che consentirà di monetizzare la somma spettante, attraverso la cessione del credito d’imposta.
La partecipazione all’evento garantirà il rilascio di crediti formativi professionali, degli ordini di architetti, ingegneri, geometri, dottori commercialisti e degli esperti contabili, geologi della Campania.
Il Programma dei lavori prevede alle 9 la registrazione dei partecipant, alle 9.30 i saluti di Filippo Liverini, presidente Confindustria Benevento, Giacomo Pucillo, presidente Ordine degli Ingegneri della provincia di Benevento, Saverio Parrella, presidente Ordine Architetti della provincia di Benevento, Giampaolo Biele, presidente Collegio dei Geometri della provincia di Benevento, Egidio Grasso, presidente Ordine dei Geologi della Regione Campania, Walter Nardone, presidente Ordine agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Benevento, Fabrizio Russo, ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della provincia di Benevento, Ambrogio Romano, Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Benevento e Ariano Irpino. A seguire gli interventi di Mario Ferraro, presidente Ance Benevento, Francesco Manni, Direzione Centro Studi Ance, Marco Zandonà, direttore Area Fiscalità Edilizia Ance, Nicola Massaro, area Tecnologie e Qualità delle Costruzioni Ance, Antonio Piciocchi, senior partner Deloitte. Le conclusioni sono affidate a Filippo De Rossi, rettore Università degli Studi del Sannio, Rudy Girardi, vicepresidente Nazionale per il Centro Studi Ance. Al termine dei lavori è prevista la sottoscrizione tra Ance e Ordini Professionali del Protocollo sulla Rete delle Professioni. A moderare i lavori il giornalista Alfredo Salzano.