Anci, 300 sindaci campani firmano l’appello pro Appendino

51
In foto Chiara Appendino

Trecento sindaci della Campania hanno già aderito all’appello lanciato da Anci e da Anci Campania per sollecitare il Parlamento a una revisione del Tuel e del reato di abuso di ufficio. Non una semplice iniziativa di solidarietà, quindi, ma una vera e propria chiamata all’azione. “Non chiediamo immunità o impunità – è scritto nell’appello – non dubitiamo del lavoro dei magistrati e rispettiamo il dolore dei parenti delle vittime. Ma domandiamo: possono i sindaci rispondere personalmente e penalmente di valutazioni non ascrivibili alle loro competenze? Possono essere condannati per aver fatto il loro lavoro?”.