Ancora scosse nei Campi Flegrei, il sindaco di Pozzuoli tranquillizza la popolazione ma convoca un vertice

170
I resti del tempio di Serapide a Pozzuoli

“Cari concittadini, comprendo le preoccupazioni di oggi e degli ultimi mesi per via del susseguirsi degli eventi sismici sul nostro territorio. Non è semplice la convivenza con questi fenomeni e la scossa di questa mattina turba tutti noi. Al momento non ci sono segnalazioni di danni”. Lo scrive sulla pagina Facebook il sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni. La scossa oltre che ai Campi Flegrei è stata avvertita anche dai cittadini ai piani alti di Napoli. “Siamo quotidianamente in contatto con i vertici dell’Ingv per il monitoraggio del fenomeno e ogni tipo di cambiamento di scenario sarà immediatamente comunicato. Ho già preso contatti diretti con i vertici dell’Osservatorio e della Protezione Civile e nelle prossime ore terrò un altro vertice in seguito alla scossa di stamane”, aggiunge.
apeIl primo cittadino spiega che sono state due le scosse di terremoto, una più lieve ed un’altra più forte registrate stamattina ai Campi Flegrei: “L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato a questa amministrazione l’accadimento di due eventi sismici in sequenza. Il primo di magnitudo 1.6 ± 0,3 localizzato in prossimità di via Antiniana si è prodotto alle 08:17 (ora locale), alla profondità di 2.5 km. Il secondo, di magnitudo 3.6 ± 0.3 si è prodotto alle ore 08:44, ora locale, alla profondità di 2.8 km in prossimità di via Fasano”.