Andrea Bianchi riconfermato alla presidenza di Anie Automazione

64
in foto Andrea Bianchi

Riconfermato alla presidenza di Anie Automazione Andrea Bianchi, Amministratore delegato di Heidenhain Italiana dal 2002. Sarà in carica per il biennio 2024-2026: l’elezione, all’unanimità, è avvenuta in occasione dell’Assemblea dei Soci dell’Associazione. Riconfermati al suo fianco i tre Vicepresidenti Maria Chiara Franceschetti (AD Gefran Spa) con delega a Energia e Sostenibilità, Fabio Massimo Marchetti (Executive Partner Linfa Digitale Srl) con delega alla Transizione Digitale e Fabio Udine (AD Logika Control Srl) con delega a R&S e Education. Andrea Bianchi, nato a Pavia nel 1959, laureato in Ingegneria Elettronica, prima di approdare in Heidenhain Italiana ha maturato una solida esperienza in General Electric, in particolare nel settore dei sistemi e servizi per l’automazione, fino ad assumere la responsabilità della business unit. Completa la sua formazione professionale, la direzione della divisione apparecchi per l’illuminazione in Philips. In ANIE Automazione ricopre la carica di Presidente dal 2022.
Nel 2023 il comparto dell’automazione ha mostrato un andamento positivo, sostenuto dalla crescente domanda di automazione e digitalizzazione. Il fatturato aggregato ha registrato una crescita annua a valori corren, mentre il mercato interno ha superato gli 8 miliardi di euro, in crescita del 14% rispetto al 2022. Per il 2024 il sentiment delle imprese associate evidenzia un peggioramento, già in corso dalla seconda metà del 2023, che dovrebbe portare a un’inversione di tendenza a causa di una domanda non stimolata dagli investimenti, a loro volta frenati anche dall’alto costo del denaro. La speranza è che il Piano Transizione 5.0 possa rappresentare il giusto stimolo per una ripresa del settore che oggi vede una dinamica degli ordinativi piuttosto debole.

car