Andrea Prete vice presidente vicario nazionale di Unioncamere

138
In foto Andrea Prete

Andrea Prete è eletto vice presidente vicario nazionale di Unioncamere. L’imprenditore salernitano, già a capo della Camera di Commercio di Salerno e di Unioncamere Campania, è attualmente anche presidente di Confindustria Salerno. Prete sarà quindi pienamente operativo e affiancherà Carlo Sangalli, neo presidente nazionale di Unioncamere. Nella squadra dell’ufficio di presidenza c’è anche un altro campano, Tommaso De Simone, presidente della Camera di Commercio di Caserta. Completano l’organigramma Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze, Riccardo Breda, presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia, Antonio Paoletti, presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia, Mario Pozza, presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio di Verona.  “Completata la squadra di governo, ora possiamo lavorare per raccogliere la sfida di questa nuova fase costituente delle Camere di Commercio volta ad intercettare le esigenze delle imprese e rispondere al meglio alle loro aspettative, così come stiamo già facendo sui temi centrali dello sviluppo che riguardano l’orientamento al lavoro, il digitale, l’ambiente, la cultura e il turismo”. E’ quanto dichiara Sangalli, ringraziando i vicepresidenti uscenti per il prezioso lavoro svolto. “Ma – aggiunge – possiamo fare ancora di più anche recuperando alcune competenze che il Sistema camerale ha tradizionalmente svolto fino a prima della recente riforma. Ad iniziare dal credito che resta una questione cruciale per la sopravvivenza e lo sviluppo delle imprese”.

Una brillante carriera
Classe 1956, ingegnere, dirige da oltre trent’anni un’impresa specializzata nella produzione di cavi elettrici per automazione industriale e strumentazione. Altrettanto lunga la militanza nel mondo associativo, dove ha ricoperto numerosi incarichi in Confindustria tra quali si segnala l’attuale presidenza provinciale e quella che va dal 2003 al 2007, nonché i successivi incarichi nel direttivo regionale e nella giunta nazionale.
Il suo percorso nel Sistema camerale comincia nella Camera di Commercio di Salerno dove ricopre la carica di consigliere dal 2005 per poi diventare presidente dell’Ente nel 2015 ed essere confermato l’anno successivo. Dal dicembre del 2015 è presidente di Unioncamere Campania, mandato confermato per il biennio 2018-2020.
“Ringrazio i colleghi che mi hanno dato fiducia – dichiara il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete – E’ con grande orgoglio che mi accingo a ricoprire il prestigioso incarico di vice presidente vicario di uno degli enti più importanti nel panorama istituzionale nazionale, chiamato a fare da cerniera tra le amministrazioni centrali dello Stato e le organizzazioni imprenditoriali, dei consumatori e dei lavoratori. Entusiasmo, spirito di servizio e collaborazione con tutti i soggetti che possono incidere sullo sviluppo del sistema produttivo, saranno le coordinate che guideranno il mio operato”.
“Formulo, a nome dei dirigenti e del personale della Camera di Commercio di Salerno – dichiara il segretario generale Raffaele De Sio – i migliori auguri di buon lavoro al presidente Andrea Prete per il prestigioso incarico. Pertanto l’apparato amministrativo dell’Ente camerale salernitano non può che manifestare l’orgoglio perché, per la prima volta, un proprio rappresentante è stato chiamato a ricoprire un incarico di così elevato livello nell’ambito di Unioncamere”.

In foto i nuovi componenti l’ufficio di presidenza nazionale di Unioncamere