Andrea Sironi nuovo presidente della Bocconi, succede a Mario Monti

94
Andrea SIroni

Andrea Sironi sarà il nuovo presidente dell’Università Bocconi e succederà a Mario Monti. Il consiglio di amministrazione dell’Istituto Javotte Bocconi Manca di Villahermosa, che guida le scelte strategiche e di governance dell’ateneo milanese, ha preso atto della volontà di Monti di non assumere un nuovo mandato e ha deliberato di nominare presidente Sironi per il quadriennio accademico che inizia il prossimo primo novembre. Sironi, professore ordinario del Dipartimento di Finanza, è stato rettore della Bocconi dal 2012 al 2016 ed è vice presidente dal 2018. È inoltre presidente di Assicurazioni Generali e di Fondazione Airc. ”Sono molto grato all’Istituto Javotte Bocconi per la nomina”, ha detto Sironi. ”È un grande onore succedere a Mario Monti alla guida del consiglio di amministrazione dell’Università Bocconi. Non sarà semplice raccogliere la sua eredità, ma sono certo di poter contare sul fattivo supporto del consiglio di amministrazione, del rettore, del consigliere delegato e dei componenti del corpo docente e dello staff amministrativo”. Il cda dell’Istituto Javotte Bocconi ha poi nominato Monti presidente dell’istituto. ”La giornata odierna ha sancito cambiamenti molto importanti ai vertici del sistema Bocconi”, ha commentato Angelo Provasoli. ”Ad Andrea Sironi rivolgo le più affettuose felicitazioni per il prestigioso incarico, che sono certo saprà svolgere in modo magistrale, guidando la Bocconi con stile e determinazione verso traguardi sempre più prestigiosi. A Mario Monti esprimo profonda gratitudine per la dedizione e gli straordinari risultati raggiunti dalla Bocconi negli anni della sua presidenza”.
Monti ha sottolineato che Sironi “è la migliore garanzia per il futuro dell’università. Con la profonda conoscenza della Bocconi e del contesto internazionale dell’higher education, la visione strategica, l’autorevolezza scientifica e lo stile che lo distinguono, Andrea saprà guidare il consiglio di amministrazione e l’università verso traguardi sempre più alti”. L’entrata in carica del presidente Sironi avverrà il primo novembre prossimo, contestualmente all’insediamento del nuovo cda e al passaggio del testimone dal rettore Gianmario Verona al nuovo rettore Francesco Billari.  Il 7 dicembre prossimo, 120esimo anniversario della nascita dell’università, si terrà un incontro alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e con l’intervento della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen. Nell’occasione, che segnerà simbolicamente il passaggio del testimone da Monti a Sironi, verrà presentato un progetto che la Bocconi intende realizzare con altre istituzioni italiane e internazionali per contribuire alla promozione degli ideali europei nelle nuove generazioni e alla qualità ed efficacia delle politiche europee, attraverso avanzate ricerche interdisciplinari. Con l’incoraggiamento di sostenitori della Bocconi in Italia e all’estero e l’impulso di Andrea Sironi, il progetto trae ispirazione dall’impegno per la Bocconi e per l’Europa che ha caratterizzato l’intera vita accademica e civile di Mario Monti.