Anm, Maglione si scusa per i disagi

41

 

“Mi scuso con i passeggeri per i disagi che procurerà il mancato prolungamento dell’orario di esercizio fino alle due del mattino della metropolitana linea 1 e della funicolare di Chiaia”. A dirlo è Ciro Maglione, neo amministratore Unico dell’Azienda Napoletana Mobilità. “L’azienda – spiega in una nota – ha dovuto suo malgrado sacrificare il prolungamento del venerdì notte per contenere i costi operativi, ma ha fatto uno sforzo per continuare a garantirlo almeno il sabato notte. Considerato il momento di difficoltà che l’azienda sta attraversando, e vista l’evidente utilità per i cittadini del servizio nelle ore notturne del sabato sera, ho provveduto a confermare l’erogazione del servizio per il sabato per cui é prevista anche la remunerazione dello straordinario. Trovo quindi non comprensibile che alcuni dipendenti, da sempre impegnati nello svolgimento di questo servizio notturno, rifiutino ora di effettuare le medesime prestazioni straordinarie impedendo così lo svolgimento del prolungamento di stasera, limitando di fatto la mobilità dei napoletani e dei tanti turisti presenti in città”. “Invito i lavoratori a riflettere – dice Maglione – sulle scelte effettuate dall’azienda che vanno incontro all’esigenza di ottimizzare i costi, salvaguardare la continuità aziendale e tutelare il diritto alla mobilità di tutti. A questo scopo ho infatti disposto una procedura che prevede per il futuro che il lavoratore debba fornire adeguato preavviso in merito alla disponibilità o meno di effettuare la prestazione straordinaria. La città non può fermarsi”.