Anm, Pd contro de Magistris: In arrivo 400 licenziamenti

48
In foto dipendenti dell'Anm protestano nella piazza antistante il Comune di Napoli

“Anm sta per aprire il secondo stato di crisi in un anno con circa 400 dipendenti a rischio esubero. È inconcepibile che l’incapacità dell’amministrazione de Magistris si ripercuota sulla sorte dei lavoratori Anm, una risorsa da tutelare e non un numero da cancellare. La possibilità che gli esuberi si trasformino presto in licenziamenti è sempre più concreta. Si tratta di una condizione che, con un piano aziendale a dir poco fumoso, rende il trasporto pubblico a Napoli sempre meno all’altezza della città con il conseguente aggravamento delle problematiche del traffico veicolare e dell’inquinamento ambientale”. Così, in una nota, il partito democratico metropolitano di Napoli.