Anna Heche non sopravviverà. I suoi organi saranno donati. L’attrice in coma dopo un incidente d’auto

127
in foto Laura Heche

Anne Heche ”non sopravviverà”. E’ quanto comunicato ieri a ‘Usa Today’ dall’addetto stampa dell’attrice che si trova in ospedale con una una ‘grave lesione cerebrale anossica’. L’attrice si era schiantata con la sua auto la scorsa settimana contro una casa a due piani nel quartiere Mar Vista di Los Angeles, causando un enorme danno strutturale all’abitazione. La Heche era stata tirata fuori dalla sua Moni Cooper ormai in fiamme. La 53enne resta in coma in condizioni critiche: “È stata a lungo una sua scelta di donare i suoi organi e viene tenuta in vita per determinare se alcuni sono vitali”, si legge nella dichiarazione che si conclude con un ringraziamento al personale sanitario: “Il personale dedicato e le meravigliose infermiere che si sono prese cura di Anne al Grossman Burn Center del West Hills Hospital” di Los Angeles. “Anne aveva un cuore enorme e ha toccato tutti quelli che ha incontrato con il suo spirito generoso – si legge ancora nella dichiarazione resa nota dall’addetto stampa dell’attrice – Più che il suo straordinario talento, ha visto diffondere gentilezza e gioia come il lavoro della sua vita, specialmente muovere l’ago per accettare chi ami. Sarà ricordata per la sua coraggiosa onestà e ci mancherà moltissimo per la sua luce”. La polizia ha detto che gli investigatori stavano indagando sulla Heche per guida sotto effetto di droghe. La polizia, con un mandato di perquisizione, ha prelevato un campione del sangue dell’attrice e ha rilevato la presenza di narcotici, ha detto il portavoce della polizia di Los Angeles Jeff Lee. Ma i test tossicologici, che possono richiedere settimane per essere completati, devono essere eseguiti per identificare più chiaramente i farmaci e per differenziarli da qualsiasi farmaco che potrebbe essere stato somministrato alla Heche per il trattamento in ospedale dopo l’incidente.