Anthilia-Gruppo Medicina Futura
Via a minibond per 8 milioni di euro

29

“Anthilia Bond Impresa Territorio” (Anthilia BIT), fondo che investe in mini bond appositamente creato da Anthilia Capital Partners SGR per le PMI italiane, ha sottoscritto il prestito obbligazionario ai sensi della “Anthilia Bond Impresa Territorio” (Anthilia BIT), fondo che investe in mini bond appositamente creato da Anthilia Capital Partners SGR per le PMI italiane, ha sottoscritto il prestito obbligazionario ai sensi della legge 134/2012 (“mini-bond”) emesso da Coleman S.p.A., società del Medicina Futura Group. L’emissione di Medicina Futura Group ha un importo pari a 8 milioni di Euro e sarà quotata nel sistema multilaterale di negoziazione gestito da Borsa Italiana, segmento professionale ExtraMot Pro. Il bond ha della durata di 7 anni, è di tipo “senior unsecured”, con cedola trimestrale e tasso annuale del 6,5% lordo. Medicina Futura Group opera nel settore dei sevizi di assistenza sanitaria in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN), attraverso nove strutture diagnostiche polispecialistiche e clinico-chirurgiche nella provincia di Napoli, rete nella quale detiene una posizione di leadership. Il Gruppo è attivo nei sevizi extra ospedalieri, attraverso reparti di diagnostica per immagini, medicina nucleare con PET, radioterapia, fisiokinesiterapia, cardiologia ambulatoriale, laboratorio di analisi, e nei servizi ospedalieri attraverso reparti di medicina e chirurgia generale, oncologia, neurologia, cardiologia medica ed interventistica, Unità di Terapia Intensiva e Rianimazione, Ortopedia, Otorinolaringoiatria, Oculistica, Ginecologia. Nel 2014 Medicina Futura Group ha effettuato 826 mila prestazioni medico – sanitarie con ricavi a fine 2014 pari a 31 milioni di Euro, ripartiti per il 76% sui sevizi extra – ospedalieri e per il 24% sui servizi ospedalieri. Il piano strategico di Medicina Futura Group è improntato alla crescita con l’obiettivo di mantenere la posizione di leadership nel mercato locale, attraverso l’erogazione di prestazioni sanitarie con elevati standard qualitativi e attraverso continui investimenti nello sviluppo tecnologico, e proiettando il gruppo verso uno sviluppo per linee esterne anche nel settore non convenzionato in Italia e all’estero. Infatti, l’emissione obbligazionaria avrà la finalità di supportare il piano di sviluppo di medio-lungo periodo di Medicina Futura Group sia a livello nazionale, sia internazionale. In particolare, sul territorio italiano Medicina Futura Group sta perfezionando l’acquisizione della Casa di Cura Santa Rita da Cascia di Roma, che consentirà al Gruppo di passare da una dimensione locale ad una dimensione nazionale. Sempre sul piano nazionale, Medicina Futura proseguirà nella strategia di acquisizione di laboratori di medie e piccole dimensioni al fine di continuare a strutturare la rete Core Lab. Per quanto concerne l’espansione estera, Medicina Futura prevede di realizzare all’interno di Dubai Healthcare City, cittadella di Dubai dedicata alla salute, un ospedale di 18.000 mq, con annesso anche il dipartimento extra ospedaliero. Il progetto di Dubai rappresenta per Medicina Futura il fiore all’occhiello dell’italianità della salute proiettato sul mercato internazionale. Giovanni Landi, Senior Partner di Anthilia Capital Partners ha così commentato: “Medicina Futura Group rappresenta un’eccellenza in un territorio dove c’è scarsità di strutture di assistenza sanitaria all’avanguardia e dove i margini di crescita sono ancora ampi. L’emissione, sottoscritta dal nostro fondo “Anthilia Bond Impresa Territorio, aiuterà Medicina Futura Group a cogliere queste opportunità di sviluppo con risorse aggiuntive da investire in italiana e all’estero.Simone Improta, Amministratore delegato di Medicina Futura Group ha così commentato: “Siamo enormemente soddisfatti che Anthilia abbia voluto investire nel nostro Gruppo, attraverso la sottoscrizione del mini bond, supportando e credendo appieno nel processo di sviluppo e crescita futura. Le sinergie tra finanza e impresa, attraverso anche lo strumento mini bond, rappresentano modalità complementari al canale bancario per continuare a sostenere le PMI italiane dando loro un futuro tangibile”. Medicina Futura è stata supportata nell’operazione dalla Divisione Corporate Finance di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni e ADB-Analisi Dati Borsa, da Orrick, Herrington & Sutcliffe in qualità di Consulente Legale per Anthilia Capital Partners Sgr e da Sergio Anania dello studio Withers LLP per Medicina Futura Group.