Antille Francesi, a Guadalupa l’impianto eolico made in italy resistente ai cicloni

54

Sull’isola di Grande-Terre a Guadalupa nell’arcipelago delle Antille Francesi nell’Oceano Atlantico, c’è un impianto italiano con pale che resistono a raffiche di vento di 250 chilometri di tempeste tropicali e cicloni caraibici. È l’ultimo progetto di Leitwind, unico produttore italiano di impianti eolici classe Megawatt. L’impianto è stato realizzato dall’azienda altoatesina con sede Vipiteno che, attraverso il nome Leitner produce impianti a fune, mezzi battipista e impianti per l’innevamento. Le sei turbine modello Ltw80 classe Typhoon da 1,65 Megawatt nei giorni scorsi sono entrate a pieno regime sull’isola caraibica. Il progetto da 20 milioni di euro è stato commissionato dal colosso francese Total Quadran a Leitwind che assicurerà una produzione annua di 23 milioni di kilowattora di energia verde destinata alla rete elettrica locale. Proprio Guadalupa negli ultimi anni ha intensificato gli sforzi sul fronte delle energie rinnovabili divenendo pioniere della green energy ai Caraibi. Per Leitwind si tratta di un progetto di prestigio che ha riservato importanti sfide ai tecnici dell’azienda italiana sia sul versante tecnologico che su quello logistico. Temperature elevate, alti livelli di umidità e soprattutto velocità del vento più elevate, a seconda dell’intensità del ciclone e della turbolenza, con rapidi cambi di direzione dell’aria, così come la possibilità di un probabile guasto alla rete e il pericolo di allagamenti dovuti a forti piogge, sono stati presi in considerazione durante tutto il processo di progettazione.