Antitrust: Paypal modifica condizioni

58

(ANSA) – ROMA, 3 MAR – In seguito a un procedimento avviato dall’Antitrust, dopo la consultazione pubblica a cui hanno partecipato le associazioni dei consumatori, la società PayPal ha modificato le Condizioni d’uso diffuse sul sito Internet (www.paypal.com/it) eliminando alcune clausole vessatorie: tra queste, in particolare, è stata eliminata quella contenuta nel Programma Protezione Acquisti (PPA), consentendo all’acquirente di usufruire del rimborso se può provare la mancata consegna di un prodotto anche quando il venditore attesti a sua volta l’avvenuta consegna o spedizione. Lo si legge in una nota dell’Antitrust.
   

(ANSA) – ROMA, 3 MAR – In seguito a un procedimento avviato dall’Antitrust, dopo la consultazione pubblica a cui hanno partecipato le associazioni dei consumatori, la società PayPal ha modificato le Condizioni d’uso diffuse sul sito Internet (www.paypal.com/it) eliminando alcune clausole vessatorie: tra queste, in particolare, è stata eliminata quella contenuta nel Programma Protezione Acquisti (PPA), consentendo all’acquirente di usufruire del rimborso se può provare la mancata consegna di un prodotto anche quando il venditore attesti a sua volta l’avvenuta consegna o spedizione. Lo si legge in una nota dell’Antitrust.