Antonio Tizzano eletto vicepresidente della Corte di Giustizia Ue

464

In seguito al rinnovo parziale dei membri della Corte di giustizia dell’Unione europea, il giudice italiano Antonio Tizzano è stato eletto vicepresidente della Corte di giustizia dell’Unione europea. Il mandato durerà fino al 6 ottobre 2018. Tizzano subentra nella carica al giudice Koen Lenaerts, eletto oggi presidente della Corte di giustizia. Tizzano, nato a Napoli nel 1940, è stato tra il 2003 ed il 2006 avvocato generale presso la Corte di giustizia e giudice presso la Corte di giustizia dal 2006, è professore di diritto dell’Unione europea presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha anche insegnato presso le università Istituto Orientale e Federico II di Napoli, di Catania e di Mogadiscio. E’ stato inoltre avvocato presso la Corte di cassazione italiana, consigliere giuridico alla rappresentanza permanente della Repubblica italiana presso le Comunità europee (1984-1992) e membro della delegazione italiana in occasione dei negoziati per l’adesione del Regno di Spagna e della Repubblica portoghese alle Comunità europee, per l’Atto unico europeo e il trattato sull’Unione europea. E’ poi autore di numerose pubblicazioni, tra cui Commentari ai trattati europei e Codici dell’Unione europea. E’ il fondatore e direttore, dal 1996, della rivista “Il Diritto dell’Unione Europea” ed è membro di comitati di direzione o redazione di diverse riviste giuridiche, relatore in numerosi congressi internazionali, conferenze e corsi in diverse istituzioni internazionali, tra cui l’Accademia di diritto internazionale dell’Aia. E’ stato anche membro del gruppo di esperti indipendenti designato per esaminare le finanze della Commissione delle Comunità europee.