Ap, Barone: in Campania pronti con qualunque sistema elettorale

55

“Rosatellum 2.0, Italicum, Consultellum, chi più ne ha più ne metta…ma Alternativa Popolare in Campania è pronta con qualsiasi sistema elettorale”. Così, in una nota, Luigi Barone della Direzione Nazionale di Alternativa Popolare. “Da mesi stiamo lavorando alle liste e registriamo quotidianamente nuove adesioni di sindaci, amministratori e autorevoli rappresentanti della società civile, segno che il nostro progetto di unire i moderati per costruire un Centro forte, coeso e determinante entusiasma quanti da anni, non riconoscendosi negli estremismi, hanno deciso di dedicarsi al civismo”, prosegue Barone, il quale parla del ‘modello Caserta’ come prospettiva: “Nei giorni scorsi è stata presentata per le provinciali a Caserta la lista dei Moderati con i simboli di Ap, Udc, Socialisti e Centro Democratico. Al di là delle sigle, gli amici di Caserta hanno dimostrato di essere lungimiranti e di anticipare le iniziative nazionali per competere, sul piano locale, con Pd e Forza Italia”. Barone torna sulla legge elettorale: “Quella presentata l’altro giorno è sicuramente una buona proposta che coniuga l’elezione diretta, attraverso l’uninominale, con la garanzia della quota proporzionale. Oggi leggo della levata di scudi di Forza Italia del Sud; gli autorevoli amici berlusconiani, evidentemente troppo abituati al Porcellum, hanno compreso che nel Mezzogiorno avrebbero difficoltà ad eleggere qualche deputato o senatore nell’uninominale. Non solo perché manca la Lega, ovvero un alleato con adeguate percentuali per competere, ma perché Forza Italia nel Mezzogiorno si è autoisolata, evitando qualsiasi alleato e/alleanza. Dunque, chi è causa del suo mal pianga se stesso”. “Noi siamo pronti sia a competere nel proporzionale, sia nei collegi uninominali in alleanza. Abbiamo già acquisito la disponibilità di decine e decine di autorevoli candidati che sicuramente proietteranno la Campania tra le migliori percentuali di Ap in Italia. Nei prossimi giorni il nostro coordinatore regionale Gioacchino Alfano ufficializzerà una serie di novità”, conclude.